SUTRI – In un anfiteatro pieno come non si vedeva da tempo, alla presenza del Sindaco Cianti e degli Assessori Caccia e Proietti, è andato in scena il concerto sinfonico del Beethoven Sutri Festival: protagonisti l’EtruriÆnsemble diretta dal maestro Fabrizio Bastianini e la pianista Anna Lisa Bellini.

In programma il Concerto n. 3 in Do minore di Ludwig van Beethoven e la Sinfonia n. 40 in sol minore di Wolfgang Amadeus Mozart.

Un susseguirsi di emozioni che hanno scaldato il folto pubblico in una fresca serata d’estate.

Al calare del sole, accesi i riflettori sullo splendido monumento, è salita puntuale l’orchestra sul palco: quaranta musicisti sotto l’autorevole bacchetta di Fabrizio Bastianini, sempre di più personaggio di spicco del panorama musicale italiano.

“Una serata magnifica – ha commentato il Maestro – nonostante qualche avversità climatica dovuta al vento. Ringrazio il Festival per averci ospitato. Con questo concerto chiudiamo la nostra stagione che riaprirà in autunno con importanti appuntamenti sia nel viterbese che all’estero.

Approfitto per ringraziare il presidente dell’associazione XXI secolo, l’Avv. Giuliano Nisi, che coordina da anni con sempre crescente successo l’attività della nostra orchestra e auspico che l’EtruriÆnsemble possa restare uno stabile riferimento per le iniziative musicali della nostra Provincia”.

Entrata in scena in un elegante abito verde acqua, Anna Lisa Bellini, dopo un minuto di silenzio in memoria del maestro Angelo Persichilli, ha ammaliato il pubblico e scroscianti sono stati gli applausi per la sua esecuzione magistrale del concerto di Beethoven.

“Suonare all’Anfiteatro, è un grande traguardo per il Festival: siamo tornati nello spazio culturale più importante della città per l’evento più atteso della manifestazione. La numerosa partecipazione e i commenti entusiasti ci danno ora la giusta energia per guardare avanti, convinti che siamo sulla buona strada. Il maestro Angelo Persichilli, cui la XVI edizione del Festival è dedicata, sarebbe stato sicuramente orgoglioso di noi. Ringrazio l’Amministrazione comunale e la Fondazione Carivit per il sostegno economico ed organizzativo senza il quale nulla sarebbe stato possibile. Ora ci attendono gli ultimi appuntamenti collegati alle prestigiose masterclass che sono l’altro nostro fiore all’occhiello”.

Un grande concerto insomma, come da tempo a Sutri non si organizzava: speriamo la ripresa di una piacevole e prestigiosa tradizione.

Commenta con il tuo account Facebook