VITERBO – Entusiastici ed interminabili applausi per la prima esecuzione mondiale della composizione di Daniela Sabatini dedicata al Ciclo degli affreschi del Chiostro della SS. Trinità.

Trionfale successo a Viterbo sabato 26 agosto per il concerto inaugurale di “Viterbium in Musica – I concerti celebrativi del Giubileo straordinario della Diocesi di Viterbo”, la rassegna ispirata alla fede ed alla santità nel Viterbese ideata e diretta dalle note sorelle musiciste e Terziarie francescane la pianista Daniela Sabatini e la violinista Raffaella Sabatini per celebrare in musica l’ Anno Giubilare Diocesano e che si svolge alla Sala “Mendel” del Convento della SS. Trinità dei Padri Agostiniani.

La rassegna, unica nel suo genere, si è inaugurata con un concerto in onore alla festa di S. Monica ed alla Solennità di S. Agostino, con la prima esecuzione mondiale di un’ ampia composizione di Daniela Sabatini per violino e pianoforte ispirata appunto al Ciclo degli Affreschi del Chiostro della SS. Trinità.

Alla splendida interpretazione del Duo “Ut unum sint- Strumenti di Pace” ed alla geniale autrice dell’ intera composizione la pianista Daniela Sabatini, sono stati tributati interminabili applausi in un’autentica “standing ovation” finale da parte del pubblico che per oltre due ore ha seguito con grande attenzione e partecipe interesse l’intero concerto e le preziose spiegazioni della stessa autrice che precedevano l’esecuzione dei singoli brani.

Frutto di un accurato lavoro di ricerca musicologica e di approfondito studio del testi agostiniani, la composizione è una vera preghiera in musica con cui Daniela Sabatini ha saputo splendidamente tradurre musicalmente attraverso la sua arte compositiva la vicenda di Agostino e di sua Madre ed esprimere i sentimenti che ancora oggi essa suscita
nel cuore dei fedeli; un vero e proprio affresco musicale che conferma la preziosità della grande maestrìa compositiva di Daniela Sabatini, unica esponente nel panorama musicale internazionale a dedicare la sua arte creativa alla musica sacra e religiosa per pianoforte e per Ensembles strumentali quali appunto il duo violino e pianoforte.

Particolarmente intensa, nel vibrante dialogo fra la voce liricamente espressiva del violino di Raffaella Sabatini e la cantabilità dell’inconfondibile tocco di Daniela Sabatini, l’interpretazione del Duo “Ut unum sint-Strumenti di Pace”, che ha messo in risalto le straordinarie doti interpretative delle sorelle Sabatini, eredi della grande tradizione concertistica italiana che le stesse tramandano in tutto il mondo attraverso la loro attività concertistica e didattica con Corsi di perfezionamento e Master Classes anche tramite l’Accademia “Sabatini Costo per i talenti della musica e delle arti” da loro fondata a favore dei giovani artisti.

L’ intera rassegna “Viterbium in Musica”, che rientra nel ciclo “I concerti alla Sala Mendel” ideata dalle sorelle Sabatini e realizzata dalle loro Associazioni no profit “Ut unum sint in Musica” e “Strumenti di Pace” e che prevede inoltre un’ intensa programmazione 2018 comprendente anche Corsi estivi di alto perfezionamento musicale, proseguirà nei prossimi mesi con i seguenti appuntamenti musicali tutti ad ingresso libero e gratuito :

– sabato 23 settembre – ore 21,15 – Concerto per il 6° Centenario della Sacra Immagine della Madonna della Quercia e per il 550° Anniversario del Patto d’ Amore

– sabato 14 ottobre – ore 21,15 “La Leggenda di S. Rosa da Viterbo”

– domenica 5 novembre – ore 12,15 “Doctor Seraphicus – Vita e miracoli di S. Bonaventura da Bagnoregio”

– domenica 24 dicembre – ore 12,15 “Concerto di Natale – In contemplazione del Presepe storico”.

Commenta con il tuo account Facebook