TARQUINIA – La data, il 3 maggio. Il luogo, il palazzetto “Angelo Jacopucci”. L’evento, una partita di basket. I protagonisti, Alessio Bernabei con stelle della BasketArtisti Unicusano. Il fine, quello di contribuire al progetto 100×100 Amatrice, che a luglio porterà un gruppo di bambini della cittadina laziale colpita dal terremoto in gita in un parco divertimenti.

Insieme ad Alessio, alle ore 19, scenderanno in campo Alice Sabatini, Mercedesz Henger, Cecile, Jonis Bascir, Fabio Tamburini, Lorenzo Sarcinelli, Valerio Di Benedetto, Geo from Hell, Giorgio Borghetti, Stefano Meloccaro, e il cestista Simone Rogani, compagno di banco del cantante tarquiniese. Ad affrontare la BasketArtisti la società sportiva Basket Pegaso, la cui formazione sarà “rinforzata” dagli amici di Alessio. A vincere saranno solo l’amicizia e la solidarietà.

L’iniziativa è patrocinata dal Comune di Tarquinia, con il sostegno di Unicusano (main sponsor), Freschello e Metropolitan Fashion Mode (special partner). I biglietti d’ingresso alla partita (10 euro posto unico), si possono acquistare online su www.bookingshow.it e presso Discolandia (corso Vittorio Emanuele II n. 3).

Oltre al biglietto d’ingresso per contribuire alla donazione per 100×100 Amatrice, si potrà comprare anche la t-shirt ufficiale #chegra in vendita da Discolandia e il giorno del match benefico al palasport.

«Mi auguro di vedere gli spalti del palasport pieni, senza neanche un posto vuoto».

Lo afferma l’assessore allo sport Sandro Celli, per la partita benefica che Alessio Bernabei e le stelle della BasketArtisti Unicusano giocheranno al palazzetto “Angelo Jacopucci”, il 3 maggio, a favore dei bambini di Amatrice. «Sarà una bella giornata di sport e solidarietà. – prosegue – Abbiamo immediatamente aderito alla proposta della BasketArtisti Unicusano di collaborare. Saranno in campo tante stelle del mondo della musica e dello spettacolo. Una su tutte brillerà di più. Sarà quella di Alessio Bernabei, che giocherà in casa. Sarà un’occasione per vedere Alessio e tanti altri artisti, con un solo obiettivo. Quello di raccogliere fondi per i bambini di Amatrice. Quindi invito tutti i tarquiniesi a partecipare all’evento, perché batta forte il cuore della solidarietà».