TARQUINIA – Si è tenuta, questa mattina, la premiazione del concorso “Voci di e per la Donna” istituito dal consigliere alle Pari Opportunità dott.ssa Marica Cerasa e dall’Istituto Paritario San Benedetto.

La giornata di laboratorio, svoltasi l’8 Marzo scorso in occasione della Giornata internazionale delle Donne, prevedeva delle prove e delle riflessioni coordinate dai docenti e rivolte ai ragazzi delle classi medie inferiori e medie superiori per approfondire il tema dell’ “Esser Donna” nella società attuale e per sottolineare come, ancora oggi, la donna in tanti contesti sia oggetto di discriminazione e violenza.

Dopo un’attenta valutazione da parte della dirigente scolastica dott.ssa Maria Grazia Catone ,del consigliere Marica Cerasa e di tutto il corpo docenti, i ragazzi che hanno ottenuto migliore consenso, per la scuola media inferiore ,sono stati Luca Mancini per la composizione di un testo poetico incentrato sulla figura femminile e Gaia Reali, per un interessante scritto. Mentre per le scuole superiori, la vincitrice è Erika Belardinelli, che ha composto un elaborato dedicato alle donne malate di cancro le quali, “mentre fuori tutto scorre e corre combattono da guerriere la loro malattia, in silenzio, sprigionando una gran forza in mezzo alle persona ignare mentre la paura, l’angoscia, il dubbio e le incertezze fanno loro compagnia nei momenti di solitudine –così scrive la studentessa – alcune riescono a vincere questa battaglia, altre non ce la fanno rimanendo per sempre tra noi, perché l’immortalità è propria delle guerriere”.

Un applauso è stato rivolto anche alla studentessa Marta Parrano che ha realizzato un disegno particolarmente significante attinente al discorso intrapreso.

I ragazzi premiati potranno usufruire di un bonus omaggio in libri , donato dal Comune di Tarquinia.

La cerimonia si è conclusa con l’assegnazione dell’attestato di partecipazione al concorso a tutti gli studenti del San Benedetto da parte del consigliere incaricato alle pari Opportunità Marica Cerasa che ha dichiarato: “ E’ stata un’ esperienza bella quanto formativa, analizzando i vostri lavori ho potuto leggere tra le righe gli ideali, i desideri e le prospettive che le femmine aspirano per il loro futuro ma ho potuto anche capire come la figura femminile sta influenzando la vita di voi maschi. Ringrazio tutti per gli interessanti e spesso toccanti elaborati e la dott.ssa Maria Grazia Catone che ha abbracciato questo progetto nell’intento di sensibilizzare ed educare voi giovani studenti ad un tema così attuale e doloroso come la violenza di genere”.

Commenta con il tuo account Facebook