Con nota firmata dall’Assessore ai Servizi Sociali, Stefana Scriboni, e dal Sindaco, Fabio Bartolacci. il Comune di Tuscania rende noto che nell’ambito della Politiche a sostegno della famiglia, l’Amministrazione assegna contributi economici in favore della maternità e dell’infanzia in base alle linee guida approvate con Deliberazione di Giunta Comunale n°268 del 09.11.2018;

Sono destinatari dei contributi economici relativi alla maternità e infanzia i seguenti soggetti:

  • minori riconosciuti da un solo genitore in stato di bisogno (R.D.L. 08/05/1927 n. 798 convertito in L. n. 2838/1928 – Norme sull’assistenza degli illegittimi, abbandonati o esposti all’abbandono);
  • minori figli di ignoti esposti all’abbandono (R.D.L. 08/05/1927 n. 798 convertito in L. 2838/1928);
  • minori riconosciuti da madri girovaghe in stato di bisogno e di abbandono nate nella provincia di Viterbo (R.D.L. 08/05/1927 n. 798 convertito in L. 2838/1928);
  • gestanti in stato di bisogno e abbandono (R.D. 15/04/1926 n. 718 e successive modifiche – Regolamento per l’esecuzione della Legge 10 dicembre 1925 n. 2277 sulla protezione e l’assistenza della maternità e dell’infanzia);
  • nuclei familiari mono genitoriali con minore a carico, che non percepiscono l’assegno di mantenimento da parte dell’altro genitore.

La condizione dello stato di bisogno è definita dalla certificazione ISEE non superiore ad € 7.500,00 (determinato in base alle disposizioni del D.Lgs 109/98.); mentre la condizione dello stato di abbandono, definito da un certificato anagrafico che attesti la condizione di solitudine abitativa della persona che presenta domanda deve essere accertata dagli assistenti sociali competenti per territorio nel corso delle indagini sociali, economiche ed ambientali ed evidenziata nelle relazioni che supportano le istanze di interventi assistenziali. Il contributo economico è erogato sulla base della disponibilità di bilancio.

L ’importo del contributo economico è definito secondo la disponibilità di bilancio e il numero delle domande ammesse a contributo.

I requisiti per poter essere ammessi alle prestazioni socio-assistenziali a tutela della maternità e dell’infanzia sono:

  • copia della carta di identità in corso di validità relativa al firmatario della domanda
  • certificazione I.S.E.E. attestante valori non superiori a € 7.500,00
  • autocertificazione residenza nel Comune di Tuscania
  • per i cittadini extracomunitari copia del permesso di soggiorno.
  • copia codice IBAN

Il periodo massimo di erogazione del contributo all’utente da parte del Comune copre 12 mesi di erogazione dello stesso.

Qualora i beneficiari degli interventi, in corso d’anno, perdano i requisiti di cui all’art. 5, l’erogazione del contributo è revocata dal Comune di Tuscania.

Tutti gli interessati dovranno presentare domanda entro e non oltre il termine del 31.08.2020 all’Ufficio Protocollo del Comune di Tuscania su apposito modulo predisposto dall’Ufficio Servizi Sociali e disponibile presso lo stesso Ufficio nei giorni di apertura al pubblico ( lunedì – mercoledì – venerdì dalle 09.00 alle 13.00 e il giovedì pomeriggio dalle ore 15.00 alle 17.00 ) e sul sito internet del Comune di Tuscania – sezione avvisi).

Le domande che perverranno incomplete rispetto alla documentazione richiesta verranno automaticamente escluse.

Le domande dei richiedenti saranno sottoposte ad accertamento della Guardia di Finanza.

Per ulteriori informazioni rivolgersi all’Ufficio Servizi Sociali tel. 0761/4454240

Allegati:
Linee guida
Modello domanda