VITERBO – E’ iniziato il conto alla rovescia per iscriversi alla sessione standard del test di ingresso al corso di laurea triennale in Ingegneria Industriale, a numero programmato, per l’a.a. 2017-2018.

C’è tempo fino al 30 agosto per compilare on line la domanda di partecipazione alla prova di ammissione disponibile su http://www.unitus.it/testingegneria. Nello stesso sito web sono disponibili le informazioni riguardanti le modalità di iscrizione, di svolgimento della prova e simulazioni del test di ingresso.

Il corso di laurea in Ingegneria Industriale dell’Università della Tuscia forma gli studenti negli ambiti della meccanica e dell’energia, ed inoltre viene data la possibilità di scegliere un ulteriore approfondimento su 3 aree: biosistemi, economico-gestionale o, novità di quest’anno, informatica industriale. Il percorso formativo messo a punto dall’ateneo viterbese offre attività pratiche e di laboratorio fin dal primo anno e la possibilità di svolgere stage e tirocini (anche remunerati come quelli del programma Young Enterprise Success) sia in Italia che all’estero, in diversi paesi in Europa (come l’École polytechnique fédérale de Lausanne o il Technische Universität München), Stati Uniti d’America (come la New York University) e Cina (come la Hefei University of Technology). La preparazione raggiunta permetterà al laureato sia la prosecuzione degli studi nelle lauree magistrali, tra cui quella in Ingegneria Meccanica attivata all’Università della Tuscia, sia un rapido inserimento nel mondo del lavoro, in un settore in forte espansione con tassi di occupazione del 90% dopo un anno dalla laurea e di oltre il 97% dopo cinque anni.

I ragazzi che decideranno di iniziare questo percorso potranno contare su un rapporto costante con i docenti e su un supporto attento da parte del personale di ateneo. Il Dipartimento Economia, Ingegneria, Società e Impresa, in cui è incardinata ingegneria, offre anche un servizio di tutoraggio attivo e disponibile attraverso studenti delle lauree magistrali e giovani ricercatori.

Commenta con il tuo account Facebook