VIGNANELLO – “Una bella iniziativa che, attraverso la musica barocca, apre il nostro comune a orizzonti internazionali”, così la vicesindaca Cristina Olivieri, riguardo il concorso internazionale di Musica barocca e studi musicologici “Principe Francesco Maria Ruspoli”.

“Il legame con l’organizzatrice, Giada Ruspoli, va avanti da diversi anni, abbiamo da sempre patrocinato questa manifestazione che assume, anno dopo anno, una valenza internazionale nel campo di questa particolare musica” continua Cristina Olivieri, presente alla premiazione assieme all’ assessore Luigi Minella.

Anna Giust è risultata vincitrice della sezione musicologia (presidente il prof. Giorgio Monari) per aver portato a conoscenza Nikolaj Petrovic e Monsieur Hyvart: un caso di cooperazione internazionale nel teatro russo del settecento.

La giovane ungherese Dalma Krajnyak ha vinto la sezione canto  (giuria presieduta dal maestro Antonio Florio),  e  si è guadagnata l’accesso sia all’ European Day of Early Music (Copenhagen 21 marzo 2018),  che la presenza alla 4.a edizione di Itineranza Ruspoli in America Latina 2018.