SORIANO NEL CIMINO – Nella prestigiosa sede del Comune di Soriano nel Cimino il giorno 14 maggio 2022, a partire dalle ore 16, si svolgerà l’evento:”Carabinieri: storie di uomini stra…ordinari”.

La manifestazione prende il titolo dal libro scritto da Irene Frattesi, già presentato a Viterbo lo scorso dicembre presso la Sala Regia del Comune.

L’evento, organizzato dall’Amministrazione Comunale di Soriano con la Pro loco e l’Associazione Terzo Millennio in collaborazione con l’Arma dei Carabinieri in servizio attivo, ha come scopo quello della raccolta fondi a favore della Fondazione ANT (Associazione Nazionale Tumore), che si occupa di prevenzione e assistenza domiciliare ai malati oncologici.

Aprirà la kermesse un’esposizione di cimeli storici e riproduzioni di quadri riguardanti l’Arma dei Carabinieri, a cura del Ten. Col. (C.a.) Nazzareno di Vittorio, già vicedirettore del Museo Storico dell’Arma di Roma.

Seguirà la presentazione del libro che raccoglie una miscellanea di interessantissime storie e aneddoti sull’Arma. Condurrà il Direttore di Tesori d’Etruria Sergio Cesarini. Lo stile letterario dell’autrice è molto piacevole; via via che scorrono le pagine, ci si sente sempre più coinvolti dagli argomenti trattati sempre con una quasi maniacale dovizia di particolari. Dalla nascita della Benemerita si passa all’analisi dei principali fatti d’arme che hanno visto i Carabinieri utilizzati e coinvolti come truppe a piedi o a cavallo, prima, per cacciare gli austriaci dall’Italia con la carica di Pastrengo (1848) e poi come truppe antibrigantaggio nelle varie fasi storiche successive all’unità d’Italia. Vengono descritti gli episodi d’eroismo, perlopiù inediti, di cui l’Arma si è resa protagonista. Per ultimo, non certo per importanza, l’estremo sacrificio del Vicebrigadiere Salvo D’Acquisto che il 23 settembre 43 ha donato la sua giovane vita per salvare 22 ostaggi dal Plotone d’esecuzione dei tedeschi. Non mancano curiosi riferimenti come quelli relativi ai rapporti tra i militari con la popolazione, tratti dal “Galateo del Carabiniere” del 1879 di Gian Carlo Gossardi.

La prefazione è del Gen. Cc. Paracadutista (C.a.) Antonino Troia, che ha sposato la causa benefica. L’appendice è dedicata al primo processo mediatico della storia che si è svolto a Viterbo: il processo Cuocolo, che vide impegnato in prima linea il capitano dei Carabinieri Carlo Fabbroni.

L’autrice esporrà una breve presentazione sull’organizzazione della sicurezza sul territorio di Soriano nel Cimino a partire dal 1816, con la presenza di una caserma di Carabinieri Pontifici.

Il pomeriggio terminerà con un concerto del Duo Flauto-Clarinetto della Fanfara della Legione Allievi Carabinieri di Roma; flauto Prof. App. Sc. Qs. Massimiliano Ferrara, Clarinetto Sib Prof. App. Sc. Qs. Marco Ricci che eseguiranno brani da Kummer a Stamitz concludendo con l’emozionante “Fedelissima”, Marcia d’ordinanza dell’Arma dei Carabinieri composta dal Maestro Luigi Cirenei, primo direttore della Banda musicale dell’Arma dei Carabinieri, nel 1929.

Il Sindaco Roberto Camilli invita la popolazione tutta a partecipare per condividere una splendida iniziativa all’insegna della solidarietà e cultura, ringraziando l’Arma dei Carabinieri che ha dimostrato, per l’ennesima volta, disponibilità e grande cuore nell’accogliere iniziative a favore della solidarietà.

Ringraziamenti estesi alla Pro loco che si prodiga per realizzazione di eventi nel territorio e all’Associazione Terzo Millenio, sempre aperta alla promozione di manifestazioni culturali.