SORIANO NEL CIMINO Sabato 14 luglio alle 18, nella suggestiva cornice della sala consiliare del comune di Soriano nel Cimino, saranno illustrati i risultati della quarta campagna di scavo condotta dall’insegnamento di Archeologia Medievale dell’Università della Tuscia sul sito di San Valentino.

L’evento, organizzato dal Comune di Soriano nel Cimino e dal Polo Turistico- Culturale Comunale rappresenta un’ importante vetrina per le attività di ricerca in itinere sull’area archeologica di San Valentino, che stanno portando alla luce nuovi elementi per la lettura delle dinamiche insediative del territorio cimino nel medioevo.

Il Soprintendente Margherita Eichberg (Soprintendenza Archeologia Belle Arti e paesaggio per l’Area Metropolitana di Roma, la provincia di Viterbo e l’Etruria Meridionale) e il Sindaco di Soriano nel Cimino Fabio Menicacci introdurranno gli interventi di Maria Letizia Arancio, funzionario archeologo (Soprintendenza Archeologia Belle Arti e paesaggio per l’Area Metropolitana di Roma, la provincia di Viterbo e l’Etruria Meridionale), di Elisabetta De Minicis , direttore scientifico del progetto e docente di Archeologia Medievale (Università della Tuscia) e di Giancarlo Pastura, assegnista di ricerca e coordinatore delle attività archeologiche(Università della Tuscia) , nonché Direttore Scientifico del costituendo Museo Archeologico dell’Agro Cimino.

“L’incontro permetterà di presentare i risultati della quarta campagna di scavi che, a dir la verità, sono andati molto oltre le aspettative – ha dichiarato Elisabetta De Minicis -. Oltre allo scavo della necropoli altomedievale è stata finalmente individuata un’area di estremo interesse ad Ovest dell’edificio di culto che, tra l’altro, ha consentito di recuperare importanti elementi scultorei, oltre ai sarcofagi”.

Questo fa pensare che si tratterà di un incontro veramente stimolante e ricco di sorprese come, tra l’altro, sembra trapelare dagli addetti ai lavori.

“L’indagine sta lentamente restituendo gli elementi per ricostruire le dinamiche del popolamento del territorio cimino in età medievale – ha continuato Giancarlo Pastura – e allo stesso tempo consente una progettazione molto articolata del costituendo Museo dell’Agro Cimino di Soriano nel Cimino”.

A tal proposito lo stesso Giancarlo Pastura e l’assessore con delega alla Cultura Rachele Chiani presenteranno ufficialmente il progetto per l’allestimento di un Museo Civico Archeologico e i primi passi di un iter che dovrebbe portare alla costituzione di un parco archeologico nell’area degli scavi.

Tutti questi elementi non fanno altro che arricchire il patrimonio culturale di Soriano nel Cimino e, come dichiara il sindaco Fabio Menicacci. “Grazie alla collaborazione della Soprintendenza e dell’Università della Tuscia, che ringrazio, il centro di Soriano si posiziona nella provincia come un polo di dinamismo culturale, scientifico e turistico. Non mi resta che invitare la cittadinanza a partecipare a questo incontro”.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email