SORIANO NEL CIMINO – “Credo sia passato troppo tempo. Forse si. Però sono stati giorni che ho dedicato a chiedere scusa ai componenti della maggioranza ed ai miei compaesani. Sono convinto che con troppa leggerezza ho commentato quella che si è rivelata una ‘bufala’ dell’ ex ministro Kyenge con la quale mi scuso nuovamente per i termini usati.

Le mie sono scuse convinte poiché il paese, nel quale sono onorato di ricoprire l’incarico di assessore, non è certamente xenofobo o razzista. Ho sbagliato nei termini, nei modi e nelle affermazioni ma certamente la comunità che rappresento non è quella che ho sentito e che è stata descritta in questi giorni.

Ho le mie idee politiche, sono a volte impulsivo e sanguigno e quando ho letto le dichiarazioni attribuite all’ex ministro sul referendum ho scritto di getto, sbagliando così come sbagliando ho deplorabilmente negato di averlo fatto. Ho chiesto al Sindaco (che ringrazio per le sue dichiarazioni), in maniera convinta, di invitare l’ex Ministro a Soriano nel Cimino affinché conosca personalmente la nostra comunità e qualora accettasse sarà l’occasione ufficiale nella quale chiedere nuovamente scusa in merito alle parole pronunciate.

Lungi da me innescare odio razziale e xenofobo , ho certamente sbagliato. Chiedo scusa a tutti e sono certo che una lezione di vita come questa sia più che sufficiente”.

Luciano Perugini

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email