“Ville, palazzi e castelli nella Tuscia Viterbese tra XV e XVII secolo: natura, mitologia e alchimia”, questo il titolo del Convegno che si terrà il prossimo sabato 22 settembre 2018 nella prestigiosa sede della Sala Consiliare del Palazzo del Municipio, ex Convento degli Agostiniani, di Soriano nel Cimino.

Eccellenze della Tuscia viterbese tra professori, studiosi, ricercatori, cultori si incontreranno e parteciperanno, con una serie di interventi a carattere accademico, per presentare e dibattere su argomenti inerenti la divulgazione e la valorizzazione della ricerca storico artistica, paesaggistica e archeologica dei più importanti complessi architettonici della provincia di Viterbo.

Un viaggio attraverso i segreti, le bellezze e i misteri delle dimore e residenze storiche che hanno scritto la storia del territorio della Tuscia.

Magnifichi siti monumentali che hanno attirato l’attenzione di numerosi architetti e artisti nelle varie epoche, ambienti immersi nel verde, nel bello e nella storia, ci riportano la testimonianza delle vicende delle importanti famiglie quali i Farnese, i Madruzzo, gli Orsini, i Marescotti, gli Sforza, i Ruspoli, i Maidalchini, i Pamphili, i Lante, gli Altieri, i Della Rovere e i Colonna, i Barberini Colonna di Sciarra, i Misciattelli, i Del Drago, i Carafa, succedutesi nei secoli. L’evento, nato dall’idea del conte Stash Klossowski de Rola, del castello di Montecalvello, Francesca Ceci e Sigfrido Höbel, è patrocinato dall’Unesco, dal Comune di Soriano nel Cimino, dalla Regione Lazio, dalla Provincia di Viterbo ed è organizzato dall’assessore alla cultura del Comune Ing. Rachele Chiani in collaborazione con la Dott.ssa Francesca Ceci e la Prof.ssa Francesca Pandimiglio, e le Associazioni Arte e Benessere di Bomarzo e Soriano Terzo Millennio onlus.

Il programma degli interventi prevede:

ore 10.00 Saluti istituzionali e presentazione del convegno RELAZIONI della Mattina, Presiede Francesca Pandimiglio

ore 10.15 Andrea Alessi, Eros e Controriforma. Il caso di Villa Lante a Bagnaia

ore 10.45 Stanislas Klossowski de Rola, Gli affreschi del castello di Montecalvello: analisi storicoartistica e loro simbologia alchemico-esoterica

ore 11.15 Marilisa Biscione, Federica Gaspari, Giuseppe Romagnoli, Un inedito giardino cinquecentesco alle porte di Viterbo. Notizie preliminari sul complesso di Pietrare-Ponte dell’Elce

ore 11.45 Francesca Ceci, Tra mito e natura: la Fonte Papacqua nel palazzo del cardinal Cristoforo Madruzzo a Soriano

ore 12.15 Sigfrido E.F. Höbel, Il Pentacolo Farnese. Note sulla simbologia ermetica nel Palazzo Farnese di Caprarola Pausa pranzo RELAZIONI del Pomeriggio, Presiede Francesca Ceci

ore 14.30 Marco Maria Melardi, Bomarzo, spazio dell’immaginario. Il Sacro Bosco generatore di narrazioni

ore 15.00 Salvatore Enrico Anselmi, Astrologia ed ermetismo nelle committenze Giustiniani a Roma e nel Lazio tra XVI e XVII secolo. Nuove riflessioni

ore 15.30 Francesca Pandimiglio, Il Castello Ruspoli di Vignanello e il suo giardino segreto

ore 16.00 Fulvio Ricci, La chiesa di Santa Maria della Cavarella e la tela con l’Immacolata delle Clarisse a Farnese

ore 16.30 Luca Salvatelli, Annio da Viterbo e l’alchimia

ore 17.00 Discussione e Conclusione dei lavori.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email