La rassegna,giunta alla sua seconda edizione, prevede un calendario fittissimo di iniziative,non solo musicali,dal 19 Luglio al 01 Agosto

Il Ribolle Fest torna,dopo un anno di inattività,ad animare il Parco delle Paperelle a Soriano nel Cimino,storico luogo di ritrovo per tutte le età durante la bella stagione. Un ritorno in grande stile,con un calendario fittissimo di concerti a cui si aggiungono incontri ed iniziative per promuovere il dibattito sociale e la cultura.

Per quanto riguarda il fronte musicale,tra i numerosi appuntamenti, da segnalare la data del 30 Luglio.

Sul palco i Muro del Canto,band folk romana,che eseguirà in anteprima alcuni brani del nuovo album fra cui “Controvento”,il primo singolo in uscita.

E poi il ritorno di Sama (25 Luglio),giovane artista urban classe ‘01,l’enfant prodige che vuole stupire il pubblico della sua Soriano nel Cimino,ma anche dei Ramiccia (31 Luglio) la band ska più bifolka che ci sia

Spazio anche ai talenti del territorio Viterbese: è il caso di Clied (22 Luglio) cantautore classe ‘99 che conta decine di  migliaia di ascolti su Spotify,dell’Orchestralunata(28 Luglio) e di Icastico (01 Agosto)

Nel calderone del Ribolle Fest anche teatro,con la compagnia dialettale “La Vojola” (29 Luglio),la prima edizione di “FreedArt” la mostra di opere di sole artiste sorianesi (20 Luglio) e del “Lucky Comix” (31 Luglio) con spazi espositivi interamente dedicati al fumetto

Senza dimenticare i dibattiti e gli incontri in programma nei pomeriggi del festival con gli interventi,fra i tantissimi, dell’Anpi,della scrittrice Cristina Pontisso e dell’associazione Erinna

Le due domeniche del festival poi inizieranno sin dal mattino con la seconda edizione del motoraduno “Ribol Rebel” (25 Luglio) ,intitolato alla memoria di Ivo Colonna,e dell’autoraduno di auto d’epoca (01 Agosto)

Tutti gli eventi sono gratuiti e si svolgeranno in linea con le disposizioni governative per garantire la massima sicurezza secondo le norme di contrasto al Covid.