VITERBO – Due gare interne nei prossimi cinque giorni. Questo è quanto attende la Viterbese Castrense, che questo pomeriggio (alle 16.30) darà il via al mini tour de force casalingo con la gara valida per il secondo turno di Coppa Italia Serie C (match a eliminazione diretta).

Avversario odierno sarà il Teramo di mister Antonino Asta, compagine che attualmente occupa il quartultimo posto del girone B, risultando tra l’altro a secco di vittorie da oltre un mese.

Un quadro, questo, che farebbe propendere per un impegno altamente alla portata dei gialloblu, se non fosse per il fatto che in Coppa Italia, si sa, i valori delle squadre vengono spesso alterati dalle motivazioni dei giocatori relegati usualmente in panchina, che nella competizione nazionale trovano invece spazio per mettersi in luce.

Occorrerà dunque una prestazione collettiva di livello, per gli uomini di Sottili, per avere la meglio su un Teramo che, con ogni probabilità, giocherà a viso aperto e senza timori reverenziali.

Per una sfida da vincere dunque a tutti i costi, per assicurarsi il passaggio agli ottavi di finale di Coppa Italia, mister Sottili, anche in ottica del prossimo match di campionato in programma domenica al Rocchi contro il Cuneo, dovrebbe mandare in campo un undici caratterizzato dalla presenza massiccia di quei giocatori che, sino ad oggi, hanno avuto poco spazio, puntando tutto sulle motivazioni, certamente elevate, degli stessi.

Arbitro dell’incontro sarà il signor Michele Di Cairano di Ariano Irpino, coadiuvato dagli assistenti Michele Pizzi di Termoli e Giuseppe Perrotti di Campobasso.

Massimiliano Chindemi