Stefano Sottili

VITERBO – “Bruno e Pinardi sono come un buon Chianti: più invecchiano, meglio stanno!” Mister Sottili esorcizza con una battuta il duro impegno di domani contro il Giana Erminio: “Ci aspetta una difficile e avvincente trasferta contro una squadra che – è evidente – gioca veramente bene: i numeri parlano chiaro, del resto.

Secondo attacco del girone, dei quaranta gol realizzati ben 33 sono stati messi a segno dai 4 giocatori offensivi, hanno vinto le ultime sei gare casalinghe e questi mi sembrano dati sufficienti per capire contro chi andiamo a giocare. Inoltre hanno il Ferguson del calcio italiano, parlo di Cesare Albè, in carica dal 1993: un unicum, ma che è simbolo di un modello vincente.

Attenzione però, non è che siamo la vittima sacrificale della giornata: faremo di tutto per uscire indenni da questa trasferta.

Abbiamo cercato di preparare al meglio la gara nonostante le difficoltà per le condizioni meteorologiche avverse degli ultimi giorni, ma i ragazzi non si sono mai lamentati ed il sapersi adattare è un aspetto che fa parte del nostro lavoro”.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email