VITERBO – La Stella Azzurra-Ortoetruria sbanca anche Civitavecchia nel recupero infrasettimanale ed ora guida la classifica del Campionato C Gold con 8 punti di vantaggio su Petriana e Frassati. Partita dai due volti quella dei viterbesi che partono molto bene nel primo quarto, chiuso in vantaggio per 22-21, ma si bloccano completamente nella seconda frazione nella quale realizzano un solo canestro, pur subendo solo 10 punti al passivo.

Civitavecchia si affida infatti ad un gioco molto fisico, imperniato su Morrison, Pebole e Cattaneo che porta discreti frutti, soprattutto quando libera i propri esterni al tiro. La Stella, priva del suo forte lungo Manetti, deve quindi cambiare il suo modo di affrontare la gara sotto le plance e va un po’ in affanno, ritrovandosi a metà gara a rincorrere sul 31-24 per i tirrenici.

Ma al ritorno dal riposo lungo la squadra di Fanciullo è tutta un’altra cosa. Sale a dismisura la difesa di tutti i biancostellati, Rovere comincia a martellare il canestro e per il team di Cecchini diventa difficilissimo costruire buone azioni che possano portare a valide conclusioni. La gara cresce ulteriormente dal punto di vista agonistico, peraltro diretta in modo del tutto insufficiente dai due direttori di gara che dispensano interpretazioni spesso fantasiose. La Stella macina gioco ed alla fine della terza frazione si porta a -2 (43-45).

Ultimo quarto e viterbesi ancora in crescendo. Botta e risposta tra Cattaneo e Caridà, poi canestro di Luzza e due conclusioni dalla media di Meroi portano al sorpasso. Civitavecchia cerca di reagire con Pebole, ma un monumentale Rovere mette tutta la sua classe ed in meno di un minuto insacca due triple da distanza siderale. Morrison mette tutta la sua potenza fisica nel pitturato, ma sbaglia due conclusioni ben difeso da Baldelli e sull’altro lato con una bomba mortifera Milazzo porta i suoi sul +10 (65-55) mettendo di fatto i titoli di coda. Gli ultimi due minuti sono in controllo per la capolista che chiude sul 72-70 e festeggia con tutti i propri tifosi al seguito.

Bellissima vittoria, colta contro un’avversaria forte, su di un campo assai difficile e tanto più importante perchè raggiunta con il sacrificio di tutti, la consapevolezza del proprio valore e soprattutto con lo spirito di non mollare mai. Nella Stella altra prestazione super di Riccardo Rovere, un giocatore che è ormai ripetitivo affermare di un’altra categoria. Molto bene tutti i ragazzi per impegno, dedizione e capacità di voler rimanere sempre in partita, con una menzione particolare ad un ottimo Meroi, difesa asfissiante e 4/4 da due ed a Rogani, autore di una splendida gara. Tra i padroni di casa un brillantissimo Cattaneo migliore tra i suoi.

Commenta con il tuo account Facebook