VITERBO – “Preparazione intensa quella che coach Fanciullo ha chiesto ai suoi ragazzi in previsione della prossima gara esterna ad Ostia contro Alfa-Omega, nell’ultimo impegno di campionato prima della sosta pasquale.

La Stella Azzurra-Ortoetruria ha analizzato a lungo, nel corso dei primi due allenamenti settimanali, le due battute d’arresto consecutive subite entrambe negli ultimi secondi di gara a Roma contro la Petriana ed in casa con Formia, cercando di fissare l’attenzione non tanto sui risultati finali quanto sulle modalità con cui si sono concretizzati. Il coach ha richiesto maggiore attenzione, una concentrazione totale fino alla sirena finale e soprattutto l’esecuzione delle scelte tattiche concordate.

Non preoccupano i quattro punti lasciati ad avversarie comunque molto forti e certamente future protagoniste per la promozione finale, ma il calo di tensione ed un po’ di superficialità manifestati dai biancostellati nei momenti decisivi del match.

“Contro Alfa-Omega – dice Fanciullo – che comunque riteniamo una compagine da affrontare con il massimo rispetto e che contro di noi vorrà giocare al massimo delle sue possibilità, voglio una partita affrontata alla grande. I ragazzi dovranno stare in campo come se ci trovassimo già in fase playoff. Servirà massimo impegno, gioco corale, tanta grinta ed una prestazione da capolista. Vogliamo chiudere questa fase al primo posto ed anche se nei prossimi cinque impegni ci aspetta un calendario non facilissimo, l’obiettivo che dobbiamo raggiungere è questo. Nelle ultime due gare abbiamo lasciato sul campo quei punti che ci avrebbero permesso di prepararci fin da oggi pensando solo alla fase conclusiva. Non è successo nulla di grave, ma voglio immediatamente una reazione decisiva e positiva”.

Parole chiare quelle del coach che tutta la squadra ha condiviso nell’impegno comune di applicarle alla lettera. Ad Ostia la Stella Azzurra spera anche di presentarsi finalmente con il proprio roster al completo, ritrovando Manetti il cui ruolo in questa squadra è importantissimo ed anche Razzino ormai recuperato dall’infortunio al ginocchio”.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email