VITERBO – Niente da fare per la Favl Basket nell’ultima uscita del 2016 davanti al proprio pubblico. Troppo forte la capolista Perugia e troppe ancora le lacune psico-fisiche per gli uomini del duo Masini-Montorsi. Una partita che se mai ce ne fosse bisogno ha ancora una volta detto che la Favl non è ancora una squadra matura per recitare quel ruolo che ci si aspettava a inizio stagione.

La serie di vittorie tra fine Novembre e inizio Dicembre aveva forse illuso un po’ tutti.

Perugia sin dall‘avvio ha messo le cose in chiaro e con i suoi cecchini scappava sul 20 a 8. Per la Favl, Baliva e il solito Price cercavano di tenere a galla i propri compagni ma la differenza tra le due squadre era eccessiva da sopportare anche per loro e il 25 a 13 con il quale si chiudeva il primo parziale lo stava a testimoniare.

Anche nel secondo periodo il motivo della gara non cambiava e difensivamente la Favl metteva in luce la scarsa efficienza che quest ‘anno più volte ne ha contraddistinto le prestazioni. Per Perugia non era difficile grazie alla grande vena offensiva dei suoi esterni raggiungere il massimo vantaggio sul più 19 del 34 a 15. Il “duo” tecnico dei Viterbesi si affidava maggiormente alla rotazione del quintetto senza però ottenere grandissimi risultati dalla panchina. Il secondo periodo si concludeva sul 45 a 23.

Al rientro dagli spogliatoi ancora Perugia imprimeva un ritmo forsennato alla gara con il trio Santantonio-Righetti-Marsili, per la Favl Peroni e Tola tentavano dalla distanza di accorciare e un 8 a 0 di parziale a favore dei Viterbesi , complice anche una tripla di Del Buono limitava i danni, anche se il 40 a 71 con il quale le squadre andavano all’ultimo riposo la diceva tutta sull’andamento del match.

Un andamento che non cambiava nemmeno nel quarto periodo che si trasformava in un vero e proprio “garbage time” per gli ospiti Perugini. Masini e Montorsi cercavano di dare spazio agli uomini della panchina vista anche la negativa serata del duo americano. Il solo Price cercava talvolta anche dalla distanza , dal momento che il pitturato era ben presidiato dagli Umbri, di dare una mano ai suoi, ma risultava meno efficace delle altre volte. Perugia gestiva alla grande il finale e la Favl limitava lo scarto con il 65 a 85 con il quale si concludeva il match.

A fine gara la new entry in casa biancorossa, il coach Masini, si diceva molto amareggiato dalla prestazione a livello caratteriale della squadra almeno nei primi due quarti. A preoccupare il tecnico è anche la condizione fisica dei ragazzi che a detta dello stesso Masini durante lo stop per la pausa natalizia dovranno lavorare sodo per arrivare a raggiungere una condizione accettabile.

Sempre Masini ha ammesso che concorderà con la società l’eventuale necessità di tornare sul mercato e valuterá quegli eventuali innesti giusti per arricchire e migliorare il roster a sua disposizione.

Faul Basket Viterbo: Price 21, Wilburn 6, Peroni 2, D’Agostino 4, Tola 9, Ruchini, Del Buono 15, Matteucci, Piacentini 2,Giacchini, Baliva 6, Bertini.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email