VITERBO – E’ iniziato giovedì 5 novembre un corso interno all’Istituto Tecnico Tecnologico Leonardo Da Vinci di Viterbo, organizzato dalla FIBiS (Federazione Italiana Biliardo Sportivo).

 

L’obiettivo è quello di avvicinare i ragazzi ad una disciplina educativa ed avvincente, che Albert Einstein definiva così: “Il biliardo costituisce l’arte suprema dell’anticipazione. Non si tratta affatto di un gioco ma di uno sport artistico completo che necessita, oltre che di buona condizione fisica, del ragionamento logico del giocatore di scacchi e del tocco del pianista da concerto”. Da qui, la decisione dei vertici dell’istituto di lanciare questo progetto su due classi dell’Istituto, utilizzando il biliardo come alternativa alle altre discipline sportive da praticare nelle ore di educazione fisica.

 

E’ il primo progetto “Biliardo & scuola” del Lazio. Grazie alla collaborazione del CSB Viterbo biliardo (i centri sportivi del biliardo, cioè le sale in cui si può praticare, il nucleo primario della federazione) di Alessandro Frausilli, e dell’assessore di Vetralla Francesco Biancucci (appassionato dei 5 birilli), sono stati favoriti i primi contatti tra la scuola e il coordinatore regionale del progetto Biliardo & scuola, Massimiliano Patrizi, che è anche l’istruttore del corso.

 

“Il lavoro sinergico tra la FIBiS Lazio (presidente è Cristina Fiori), la ditta Max Landis di Giovanni e Giulio Landolfo e il costante sostegno della FIBiS nazionale – dice Patrizi -, con il coordinamento del progetto di Salvatore Vilone, ha permesso di installare il biliardo nella scuola nei tempi utili”. Il prof. di educazione fisica dell’istituto, Giuseppe Misuraca (cultore dello sport in generale), ha individuato il gruppo di studenti che partecipano; e realizzato la pianificazione del corso insieme all’istruttore federale incaricato.

 

La FIBiS come le altre federazioni e discipline sportive del Coni, riconosciute dal ministero dell’Istruzione, pone lo sport al servizio dell’equilibrato e corretto sviluppo della persona”. Da qui, la federazione vuole diffondere una maggiore cultura dello sport con particolare attenzione ai più giovani a partire dall’ambiente scolastico, attraverso offerte formative specifiche come il progetto Biliardo & scuola.

 

“Nello specifico, il corso di biliardo sportivo per gli studenti e le studentesse, sarà in grado di sviluppare competenze tecniche, psicologiche e relazionali”, aggiunge l’istruttore federale. Che conclude, ringraziando il dirigente scolastico Luca Damiani, l’ex dirigente Elvira Federici, e i prof Giuseppe Misuraca e Anna Cruciani che hanno facilitato ed accolto con entusiasmo l’iniziativa.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email