La Viterbese torna al successo in casa sul terreno amico dello stadio “Rocchi”. I ragazzi cari al presidente Marco Arturo Romano, superano un ostico Palermo evidenziando l’ottavo successo stagionale che vale quota 32 punti nella graduatoria del girone C.

Il primo tempo su buoni ritmi ma con poche opportunità da rete. Al decimo Rossi viene falciato nell’area di Pelagotti, ma l’arbitro Fiero di Pistoia ritiene innocente l’intervento e sorvola nello sconforto del 20 viterbese.

Al 15° un brutto fallo su Palermo ne decreta l’uscita. Al 17′ ci prova Murilo su cross di Baschirotto che sta evidenziando partita dopo partita un perfetto inserimento nel ruolo in cui lo ha posto mister Taurino, ma il colpo di testa dell’ex Livorno termina alto.

Sul fronte opposto è Lucca il più pericoloso e al 38′ la sua punizione impegna Daga, costretto a rifugiarsi in corner. Dieci minuti più tardi, nel corso dell’ultima azione utile dei tre minuti di recupero decretati dalla terna arbitrale, la Viterbese trova il vantaggio: sugli sviluppi di un calcio d’angolo il pallone rimane all’interno dell’area ospite e Adopo, dopo aver eluso la marcatura di un avversario, spara il pallone in fondo alla rete.

C’è da rammentare che la Viterbese Calcio ha stretto un rapporto con l’AISM e i giocatori sia locali che del Palermo sono scesi in campo indossando una maglietta bianca con scritto in rosso I Love AISM. Nel corso dell’intervallo lungo il presidente dell’Aism Viterbo Vito Di Noto ha consegnato una targa ai presidenti delle due squadre in occasione di questa giornata di sensibilizzazione per la Sclerosi multipla.

Insieme al Sindaco Arena, agli assessori Sberna e De Carolis e Donatella alla Salvatori.

Nel secondo tempo il Palermo preme sull’acceleratore e al 7′ il sinistro di Martin dall’interno dell’area sfiora il palo alla sinistra di Daga. L’arbitro ad un certo punto sembra perdere le redini dell’incontro e inizia un susseguirsi di scorrettezze dei siciliani che per carico di ammonizioni perdono due giocatori.

Al 13′ la grande occasione per il raddoppio: Almici stende Murilo dentro l’area rosanero, calcio di rigore e secondo cartellino giallo per il difensore. Dagli undici metri, però, l’attaccante gialloblù si lascia ipnotizzare da Pelagotti e sulla ribattuta calcia alto.

Al 44′ le ultime occasioni della sfida: Mbende sbaglia un passaggio e Silipo dal limite lascia partire una bordata che Daga devia miracolosamente in angolo. Sugli sviluppi del tiro dalla bandierina i rosanero colgono la traversa con Marconi.

Il prossimo impegno della Viterbese è in programma mercoledì 3 marzo alle ore 15 sul terreno di gioco della Paganese.

 

IL TABELLINO

Viterbese-Palermo 1-0

Marcatori: 48’pt Adopo

U.S. VITERBESE: Daga, Mbende,Bensaja(Vk),Baschirotto,  Simonelli (28’st Bezziccheri), Palermo(K) (15’pt Adopo),Murilo,  Salandria (42’st Besea), Urso (42’st Falbo), Rossi (42’st Porru), Camilleri.

A disposizione: Bisogno, Bianchi, Ricci, De Santis, Sibilia, Menghi M.

Allenatore:  Roberto Taurino

PALERMO: Pelagotti; Almici, Peretti (19’st Lancini), Marconi, Accardi; Martin (8’st Santana), De Rose (19’st Odjer), Luperini; Rauti (1’st Silipo), Lucca, Floriano (22’st Crivello).

A disposizione: Fallani, Broh, Somma, Marong.

Allenatore: Roberto Boscaglia

Arbitro: Sig. Adalberto Fiero di Pistoia

Assistente 1: Sig. Vincenzo Pedone di Reggio Calabria

Assistente 2: Sig. Nicola Tinello di Rovigo

Quarto ufficiale: Sig. Simone Galipo’ di Firenze

Note: rigore parato da Pelagotti a Murilo al 14’st. Espulsi : al 13’st Almici e al 34’st Odjer, entrambi per doppia ammonizione. Ammoniti: Murilo, Baschirotto, Adopo, Bensaja, Porru (V), Marconi, Luperini (P).  Recupero: 3′ pt, 5’st