VITERBO – Dopo aver superato brillantemente i test atletici e tecnici, svoltisi a Coverciano la scorsa settimana, l’arbitro viterbese Alessandro Chindemi (foto) è stato chiamato a dirigere la gara tra Potenza e Bisceglie, valida per il 2° turno dei play-off del girone H della Serie D. La gara, disputatasi alla presenza di circa 3000 spettatori, è stata avvincente e combattuta sin dai primi minuti, con le due squadre che hanno confermato a pieno titolo gli elevati valori tecnici sfoggiati nel corso della stagione regolare.

 

In un match molto tirato, il fischietto viterbese ha saputo leggere al meglio le dinamiche sviluppatesi durante la sfida, risultando autorevole sia nello gestire con maturità ogni minima scintilla tra i 22 in campo, sia nell’espellere giustamente tre giocatori (di cui due autori di reciproche scorrettezze).

 

Per sancire quale delle due compagini dovesse raggiungere il Taranto nella finale dei play-off del girone sono stati necessari i tempi supplementari, in cui il Potenza è riuscito a trovare il gol-vittoria con Cecconi a cinque minuti dalla fine.

 

Con quest’ulteriore ottima prestazione, l’arbitro Chindemi aggiunge così una nuova perla ad una stagione a dir poco positiva, dimostrando sul campo di meritare pienamente la presenza tra i 30 migliori fischietti della Serie D.

 

1 Potenza: Patania, Lolaico, Barillari (dal 97° Cecconi), Schettino (dal 108° Posillipo), Cianni (dal 97° Lauria), Sicignano, Basso, Viola, Vaccaro, Caraccio, Di Senso. Allenatore: Mimmo Giacommarro. A disposizione: Napoli, Akuku, Catanese, Foscolo, Pellegrino, Surmiak.

 

0 Bisceglie: Vicino, Lanzolla, Marseglia, D’Ancora, Gambuzza, Anaclerio, Khalil (dall’82° Viscuso), Guadalupi (dal 70° Abbinante), Lacarra, Zotti, Logrieco (dal 59° Patierno). Allenatore: Claudio De Luca. A disposizione: Licastro, Lacriola, Evangelista, Esposito, Lanzillotta, Capriati.

 

Arbitro: Chindemi di Viterbo (Notarangelo di Cassino, Fagnani di Roma).

 

Rete: 115° Cecconi

 

Note: ammoniti: Marseglia, Di Senso, Abbinante, Viscuso. Espulsi: Foscolo (dalla panchina) e Anaclerio al 106°, D’Ancora al 107°. Spettatori 3000 circa, di cui 200 ospiti.

Commenta con il tuo account Facebook