VITERBO – E’ stato il suo presidente prof. Ermanno Tronti a ricevere l’ambito premio dalle mani del presidente regionale della FIDAL Lazio, col. Fabio Martelli, nel corso della cerimonia che si è svolta presso la sala regia del Comune di Viterbo alla presenza delle massime autorità militari, sportive e politiche del capoluogo.

A fare gli onori di casa il sindaco Leonardo Michelini con a fianco il presidente del CONI Regionale Riccardo Viola che si sono succeduti sul palco per il conferimento delle benemerenze del CONI a tecnici, dirigenti e società che con la loro attività hanno contribuito a dare lustro allo sport viterbese. Il Presidente della FIDAL Lazio ha presentato la società premiata per l’Atletica, elogiando il lavoro svolto dal gruppo dirigente e dallo staff tecnico, capaci nel recente passato di scalare le classifiche regionali e nazionali, presentando sempre squadre ai vertici dei Campionati nazionali di serie A1 e A2.

Il Progetto Alto Lazio, partito nel lontano 1996, figlio di altre due esperienze del passato, dell’85/86 e del 1994, ha aggregato inizialmente numerose società della provincia per poi crescere negli anni successivi con l’arrivo di altre società di Bracciano, Civitavecchia, unite tutte dallo stesso comune denominatore e cioè quello della valorizzazione degli atleti, dei tecnici e dei dirigenti per costruire una società che rappresentasse un punto di riferimento sportivo appunto per l’Alto Lazio. Negli ultimi anni numerose società partecipanti al progetto, hanno preferito riprendere la loro identità originaria e l’Alto Lazio non è riuscita più ad esprimersi ad alti livelli in ambito di squadra, ma soltanto attraverso individualità, complice anche la situazione dell’impianto cittadino del capoluogo che da anni non è più sede di manifestazioni sportive e che attende in primavera la sua ristrutturazione definitiva.

Proprio prima della premiazione al Comune Il sindaco Michelini insieme all’Assessore ai Lavori Pubblici Ricci, al delegato allo Sport del Comune Treta, il delegato del CONI provinciale Pica hanno incontrato il nuovo consigliere regionale della FIDAL Misuraca ed il presidente Martelli al Campo Scuola per verificare lo stato dei lavori recentemente effettuati, e la discussione che ne è scaturita rimarca la necessità, una volta completato il nuovo manto gommoso della pista e delle pedane, di mettere mano anche alle infrastrutture dell’impianto che versano in situazione disastrate come per esempio gli spogliatoi. La speranza è che in primavera, come promesso, possano essere completati i lavori senza ulteriori ritardi, restituendo il campo all’Atletica cittadina, per riprendere il cammino interrotto ormai da molti anni.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email