VETRALLA – Sabato 19 settembre presso lo stadio comunale Franco Guidozzi di Tarquinia, si è svolta la seconda giornata dei Campionati Provinciali validi per il titolo individuale.

 

Soddisfazione per tutto il movimento dell’Atletica Vetralla, che con i suoi giovani atleti porta a casa sette titoli provinciali, laureandosi in questa edizione di fine estate la società con il maggior numero di Campioni Provinciali del viterbese!

 

Partiamo dai due titoli di Sara Tonni sia nel getto del peso con la misura 10,47 che nel lancio del martello con il primato personale di 31,12, e dal doppio titolo all’esordio di Iana Natalini campionessa provinciale nei 60 ostacoli con 11″48 e nel salto in lungo con 4,00m.

 

Vincitori anche nei 60 ostacoli Lorenzo Aquilani con 11″13, Ilaria Muccio nella 3 km di marcia, Renat Natalini nel getto del peso con il primato personale di 10m55.

 

Sul podio al terzo posto nel lancio del peso Allievi Luca Pistella, impegnato anche nel lancio del martello nel quale ottiene il secondo posto con un lancio da primato personale.

 

E’ seconda anche Giada Pistella impegnata nei 2km di marcia, con il nuovo record personale di 12’13″60. Al terzo posto nel peso Ragazzi Emanuele Rosa con la misura di 8m56.

 

Giunge seconda anche la Cadetta Tatiana Fontana nel salto Triplo con la misura di 8m23cm, e nei 200m Allievi porta i colori vetrallesi sul terzo gradino del podio Matteo Birelli.

 

Tra i più piccoli della squadra vincono Beatrice Aquilani nel lancio del peso 2kg, gara nella quale stabilisce la sua miglior misura di sempre (4m85cm), e Desireè Leo impegnata nella marcia 1Km.

 

Secondo posto per Emanuele Rizzo nel salto in lungo che va molto vicino al suo primato di 2m95 con un salto da 2m91. Lo seguono rispettivamente al quarto e quinto posto Alessandro e Leonardo Mariottini con le misure di 2m58 e 1m80.
Al femminile la migliore delle atlete vetrallesi in gara nel salto in lungo è Susanna Blasi che ottiene la misura di 3m25 seguita al terzo posto dalla compagna Gloria Oriolesi con 3m16.

 

Al termine di una così bella giornata agonistica, attentamente arbitrata dal Gruppo Giudici Gare nel quale hanno lavorato per un corretto svolgimento delle attività in campo ben 3 giudici Vetrallesi, rimane da chiederci per quale motivo uno sport tanto bello al quale sempre più giovani vetrallesi si avvicinano con passione debba ancora non avere una pista sulla quale svolgere l’attività. Non solo per il fatto che Vetralla non ha ancora uno stadio per l’atletica leggera, ma anche il Campo Sportivo Scolastico di Viterbo, quello a distanza più ridotta da Vetralla, ormai non può più essere considerata una struttura idonea allo svolgimento di allenamenti e gare, date le condizioni nelle quali riversa il manto del circuito e delle sue pedane.

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email