«Si conclude, con la disputa dell’ultima gara di atletica, che è andata in scena presso il Campo Scuola nel pomeriggio di sabato 16 ottobre, la stagione agonistica 2021 dell’atletica viterbese. Il prologo all’inizio della manifestazione è stata l’inaugurazione del bel Murales realizzato sulla parete degli spogliatoi dagli allievi dell’Istituto Orioli di Viterbo con la presenza delle autorità politiche del Comune di Viterbo, dal sindaco Giovanni Arena dal vicesindaco Laura Allegrini responsabile dell’impiantistica sportiva, dall’assessore allo sport Marco De Carolis che hanno voluto nel loro messaggio conclusivo, rassicurare tutti gli sportivi che frequentano il campo comunicando i prossimi lavori di ristrutturazione di fine anno degli spogliatoi.

Sarebbe utile sapere – scrive al Sindaco di Viterbo il presidente dell’Atletica Viterbo Giuseppe Misuraca – in maniera chiara se il riferimento era all’anno 2021 poiché tali messaggi si sono ripetuti spesso negli ultimi anni, anche in occasioni molto più importanti come durante i Campionati Italiani Master di Lanci Invernali organizzati proprio a Viterbo dalla locale società Atletica Viterbo nel 2019 e nel 2021 e che hanno visto il campo ancora privo di questa fondamentale struttura.

Vorrei accennare al fatto che l’impianto è ancora orfano degli spogliatoi fin dal lontano 2015 e che l’inaugurazione della nuova pista e delle pedane avvenuta nel 2017 è stata fatta dalla allora amministrazione comunale senza che ci fosse agibilità a tali locali, rendendo l‘impianto non idoneo alla effettuazione di gare. Negli anni successivi le gare provinciali, di conseguenza furono spostate presso l’impianto di Tarquinia e negli ultimi due anni la pandemia ha impedito comunque l’utilizzo degli spogliatoi in tutti i campi d’Italia.

L’occasione per mettere mano in maniera definitiva alla ristrutturazione dell’impianto, vista l’impossibilità momentanea di utilizzo degli spogliatoi a causa della pandemia, è quanto mai irripetibile e saremmo felici, senza alcuna nota di polemica, di essere rassicurati dal sindaco che i lavori partiranno realmente a fine 2021, magari con qualche piccolo ritocco all’impianto (alludo al fatto che sono scomparse quasi completamente le righe che delimitano le corsie e le linee di partenza delle varie distanze di gara e l’arrivo generale) per renderlo idoneo ad ospitare manifestazioni, così come in passato, anche a carattere regionale o nazionale.

La memoria di queste importanti manifestazioni che si sono svolte in passato al Campo Scuola, ma anche le normali gare di routine annuali a carattere provinciale e regionale, federali e scolastiche, organizzate dai precedenti comitati provinciali della Fidal, che arrivavano abitualmente al numero di circa 45 manifestazioni annuali, sono purtroppo ad appannaggio di quanti hanno vissuto queste esperienze.

La non conoscenza di quanto fatto in passato dai precedenti comitati provinciali della Fidal di Viterbo, la non conoscenza delle importanti manifestazioni che si sono svolte nel suo campo principale di Viterbo, ma soprattutto la non conoscenza di tutto il movimento atletico settimanale di allenamento delle società che nel campo operano giornalmente, come ad esempio da parte dell’Atletica Viterbo, in maniera ininterrotta negli ultimi 40 anni, con numeri di utenti a tre cifre, portano spesso negli ultimi periodi a dichiarazioni da parte di qualcuno abbastanza offensive rivolte al passato ed al presente e la cosa mi dispiace molto.

La cosa principale rimane comunque, al di là di queste mie considerazioni, il fatto che il Comune di Viterbo, consapevole dell’importanza che riveste l’impianto per lo sport cittadino ma anche per tutta l’atletica provinciale, abbia deciso di intervenire entro fine anno sulla sua definitiva sistemazione e di questo non possiamo che esserne felici».