L’atleta della Point Break Gym di Fabrica di Roma vince il ‘Kai Green classic’. Leone, che solo un mese fa aveva trionfato a Reggio Calabria nel trofeo del Mediterraneo, ha stupito platea e giuria centrando sia il titolo di categoria che quello assoluto nella sezione Men’s Physique. Una vittoria che vale doppio. La gara infatti metteva in palio cinque pro card Ifbb Proleague, un nulla osta per il mondo del professionismo con la possibilità, nei prossimi anni, di partecipare al Mister Olympia, la competizione più famosa del mondo.

“Daniel si è dimostrato ancora una volta un campione – dice Alessandro Gallu, titolare della palestra dove Leone si allena –. Con carattere e costanza è riuscito a battere atleti da tutto il mondo. È un orgoglio averlo con noi”.

È stato proprio Gallu, mesi fa, a volere Leone nella sua struttura. Dove, oltre a allenarsi, segue i giovani come personal trainer: “Daniel è un stimolo e un modello, il suo esempio può spingere altri sulla sua strada”. Da parte sua Leone continua a tenere un profilo basso: “Vincere il Kai Green classic era un obiettivo. Ci siamo riusciti ma guardiamo oltre. Questa vittoria è per tutti quelli che mi hanno sostenuto. Spero di riuscire a migliorare ancora”.

Commenta con il tuo account Facebook