VITERBO – Carugate conquista la vittoria sul parquet del Palamalè per 53 a 61: risultato che non rispecchia però il complessivo andamento del match. La partita, cominciata alle 18 lo scorso Sabato, ha visto una Defensor agguerrita per più di ¾ del tempo; mancanze di concentrazione e stanchezza fisica hanno probabilmente portato le padrone di casa alla disfatta.

 

Il match sembrava sin dalla palla a due nelle mani delle Atns che, dopo aver conquistato il + 7 nel primo periodo, hanno continuato a distanziarsi sempre più da Carugate fino al + 15 nell’intervallo lungo. In attacco, Yordanova ha nuovamente rappresentato un punto fermo per le compagne che, mettendo in campo una notevole prestazione, hanno aumentato intensità e grinta col procedere del tempo. Nonostante l’intervallo lungo, la Defensor è rientrata in campo ancora concentrata e molto reattiva: una Chimenz che va in doppia doppia (11 punti e 10 rimbalzi per lei), sprona la squadra a dare battaglia e a non cedere sotto gli insistenti colpi di Giunzioni e Stabile. Il terzo periodo si conclude 49 – 39 per le viterbesi.

 

Gli ultimi dieci minuti sembrano ormai avere un epilogo scontato e invece, complici la stanchezza di fine match, qualche disattenzione e, soprattutto, l’assalto di Frantini (22 punti per lei), le Ants vedono portarsi via una vittoria assaporata per ¾ della partita con il punteggio finale di 53 a 61 a favore di Carugate. L’amara sconfitta servirà di certo alla Defensor per prepararsi più insistentemente al match ancor più complicato che le attende questo Sabato ad Albino, seconda in classifica.