SORIANO NEL CIMINO – Al secondo tentativo e alla prima trasferta stagionale contro Basket Passignano, i Soriano Virus riscattano l’amaro esordio contro la Ternana Basket. Il punteggio finale vede la compagine cimina aggiudicarsi il referto rosa con un sofferto 55-59 al termine di una gara dall’incredibile andamento.

 

L’inizio del match vede i due quintetti combattere ad armi pari, dopo un primo canestro del solito immarcescibile Cardoni, i sorianesi si affidano all’intensità e ai polmoni di Rossi e Damiani per rimanere a galla a causa di una difesa troppo perforabile e limitano i danni al primo riposo (19-14 a favore dei locali). Il secondo quarto comincia tra gli incitamenti del pubblico amico giunto sulle rive del Trasimeno nonostante la distanza e l’ora tarda, ma le assenze per infortunio di Rotellini e Catalani (seduto stoicamente in panca ma inutilizzabile da coach Azzoni ndr) e quelle non meno importanti di Campana e Filoni, riducono drasticamente le rotazioni e le soluzioni a disposizione dei sorianesi.

 

L’intensità cala, gli occhi si spengono, le vene si gonfiano e prima del riposo lungo l’unico canestro dal campo per i cimini è un’invenzione in avvitamento del “che te lo dico a fa” Cardoni; per il resto solo miseri punticini dalla linea della misericordia. Squadre al riposo sul 34 a 22 e pareti che tremano nello spogliatoio cimino.

 

Evidentemente coach Azzoni toccava le giuste corde, scatenando l’orgoglio dei suoi ragazzi, se è vero che nel terzo quarto il Virus si scatenava sul campo, diffondendosi come una pestilenza e minando le certezze degli avversari, ora impauriti e vittime della loro inesperienza. A dare il via al contagioso recupero era proprio chi nel primo tempo aveva lasciato maggiormente a desiderare, Air Ball Bongi si trasformava di colpo nello spietato cecchino dai 6 e 25 che conosciamo, di nuovo Cardoni, Rossi e il redivivo Angrisani seguivano a ruota il loro compagno e indirizzavano la partita verso quello che sembrava sarebbe stato un trionfo. 22 punti segnati nei primi due quarti e 22 nel solo terzo quarto per il 39-44 all’ultimo riposo.

 

Ma i ragazzi di coach Mercaldo, guidati dall’ottima vena di Bucaioni (18 alla fine per lui) e Monti (15), provavano comunque a rovinare le celebrazioni ai tifosi ospiti che sulle tribune già si apprestavano a prenotare i tavoli della festa in un ristorante locale; con molto cuore e poca lucidità i Virus portavano però a casa i primi due punti della stagione, facendo risuonare sulle placide acque del Trasimeno cori e grida fino a tarda notte. Prossimo appuntamento Soriano Virus – Polisportiva Gubbio, palestra comunale Soriano nel Cimino, domenica 15 novembre ore 17.30.

 

55 BASKET PASSIGNANO: Bucaioni 18; Monti 15; Rossi F. 5; Rossi T. 5; Locatelli 5; Savelli 3; Ricci 2; Saletti 2; Bianchi; Regi; Bartemucci; Jovane.

 

59 SORIANO VIRUS: Cardoni 12; Damiani 12; Rossi 11; Bongi 9; Giovagnoli 6; Angrisani 6; Bellachioma 3; Riggi; Catalani.

 

Damiani

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email