Secondo gradino del podio per la Stella Azzurra Ortoetruria nella ottava edizione del “Memorial Roberto Mosca” disputatosi a Civitavecchia nel trascorso fine settimana.

I ragazzi di Fanciullo erano giunti alla finale grazie al netto successo (71-58) riportato sulla Petriana nella prima gara di semifinale che li aveva visti autori di un’ottima prestazione contro i capitolini di coach Tonolli. I biancostellati avevano condotto con autorità la partita fin dalle battute iniziali, portando il proprio vantaggio anche oltre i 20 punti e chiudendo in controllo il match, grazie ad una assai convincente prestazione collettiva, nella quale De Gregorio era risultato MVP con 25 punti all’attivo.

Nella finale, ancora una volta contro i padroni di casa della Cestistica, l’Ortoetruria non ha però saputo ripetere la bella prestazione del giorno prima, né l’arrembante ultimo quarto del “Memorial Rotelli” che le aveva permesso di conquistare il trofeo proprio contro i tirrenici una settimana prima al PalaMalè. Entrati in campo scarichi ed apparsi poco concentrati sulla gara, forse anche per la stanchezza di alcuni giocatori, a lungo in campo il sabato causa le poche rotazioni dovute alle pesanti assenze di Rogani, Casanova e Berto, i viterbesi hanno subìto il gioco veloce e le ottime percentuali al tiro di Zivkovic e compagni che hanno gestito con tranquillità l’intera sfida, chiusa sul punteggio di 70-54.
Comunque un buon torneo, di notevole livello tecnico ed agonistico, importante per migliorare intesa e preparazione atletica e per rodare anche i più giovani ai quali il coach ha concesso interessanti minutaggi.

Finita la fase pre campionato, ora si comincia a fare sul serio.

Sabato 5 ottobre, alle 15, sul campo di Ostia, destinato quest’anno al consueto “Open Day”, la Stella esordirà nella nuova stagione agonistica contro Albano.
Una partita da giocare subito senza alcuna distrazione, ma con la massima attenzione e la giusta mentalità fin dalla palla a due e con l’auspicio di poter mettere sul parquet tutti i propri effettivi, ai quali si chiede una prestazione concreta e consapevole dei propri mezzi, per partire con il piede giusto in vista della seconda e ravvicinata gara infrasettimanale del 9 ottobre ancora sul parquet di Civitavecchia.

Commenta con il tuo account Facebook