Primo colpo della Belli 1967 in vista del prossimo campionato di serie A2 di basket femminile, in cui la compagine viterbese sarà nuovamente protagonista dopo qualche stagione trascorsa in serie B.

La società gialloblù cercava una giocatrice comunitaria che potesse garantire esperienza ed affidabilità, magari già conoscitrice del basket italiano e senza quindi particolari problemi di ambientamento. In pratica l’identikit di Ieva Veinberga, ala/pivot lettone di 185 centimetri, nata il 27/11/1984, che può vantare un curriculum di assoluto rispetto anche a livello internazionale avendo rappresentato in molte occasioni la sua nazione nelle competizioni continentali.

Dopo aver vestito in Lettonia principalmente la maglia del TTT Riga, il suo primo anno in Italia coincide con la stagione 2011/2012 quando indossa la maglia di Udine in serie A2. Gioca 29 partite e chiude con 12 punti e 7 rimbalzi di media per gara. Nel 2013/2014 è a Civitanova, sempre in A2, e le sue statistiche migliorano notevolmente salendo a 16,8 punti e 7,3 rimbalzi a partita, livelli su cui si conferma sostanzialmente anche nelle tre stagioni successive fra Santa Marinella (14,5 punti e 7,2 rimbalzi) e Crema (16,3 punti e 7,7 rimbalzi nel 2015/2016 e 11,1 punti e 6 rimbalzi nel 2016/2017). Al termine di quel campionato decide di riavvicinarsi a casa e firma con il Liepajas, poi però torna ancora nel nostro paese e decide di accettare l’offerta di Santa Marinella.

Nell’ultima stagione è stata infatti protagonista ancora con la formazione tirrenica, sfidando in varie occasioni le ragazze della Belli 1967 sia in campionato che in Coppa e confermando tutte le sue qualità che non si limitano alla pallacanestro ma arrivano anche al basket tre contro tre, con cui partecipa alle qualificazioni della Europe Cup 2017 con la maglia della Lettonia.

Un colpo importante per la società viterbese che ora può guardare con fiducia al prosieguo del mercato, andando alla ricerca di alcune giocatrici italiane per completare il roster ed assicurarsi un organico in grado di ben figurare nel secondo campionato nazionale.

Commenta con il tuo account Facebook