Gara di cartello questa sera al PalaMalè dove a sfidare la Stella Azzurra arriva un’altra big del torneo, quella Tiber che lo scorso anno militava in serie B e che per scelta societaria ha preferito optare per la categoria C Gold. Una squadra che vanta nel proprio roster giocatori eccellenti come Padovani, Ricciardi, Algeri e Baruzzo oltre all’ex Napolitano che proprio nella passata stagione ha vestito la maglia biancostellata.

Una gara certo di cartello contro un’avversaria che andrà affrontata utilizzando tutte le armi migliori a disposizione dei ragazzi di Fanciullo. La squadra ha svolto le solite quattro sedute settimanali, anche se gli allenamenti non si sono mai svolte al completo causa infortuni o postumi di qualche colpo che hanno ridotto roster e ritmi di preparazione. Ma lo staff tecnico e medico dell’Ortoetruria hanno lavorato al massimo e quindi si spera che contro il quotato team capitolino quasi tutti gli effettivi possano essere recuperati, ad esclusione di Piazzolla che lamenta un’infiammazione al ginocchio e con il dubbio di Rubinetti il cui eventuale impiego sarà valutato in corso di gara.

“Bisognerà fornire una prestazione di qualità – afferma Fanciullo. La Tiber è squadra esperta composta da elementi di livello che giocano insieme da anni. Noi dobbiamo giocare ovviamente una partita diversa da quella che ci è costata la prima sconfitta del campionato contro la Petriana. Non siamo al massimo della forma, ma questo non ci deve preoccupare più del dovuto.

I ragazzi sanno che ognuno deve mettere quello che ha ed anche qualcosa in più per aiutare tutti i propri compagni. Servirà saper soffrire, lottare fino in fondo e tanto spirito di squadra. Devono essere queste le nostre caratteristiche nel giocare una gara difficile come quella che ci attende”. Per la Stella Azzurra andranno in campo Price, De Gregorio, Berto, Rogani, Navarra, Cecchini, Baldelli, Meroi, Pebole, Rubinetti e Casanova. Palla a due alle 18,00 sotto la direzione di Zambotto di Cantalice ed Aloisi di Rieti.