STELLA AZZURRA-ORTOETRURIA vs SORA: 94-74

La Stella Azzurra scende in campo a Sora con un unico obiettivo: quello di vincere. E questo fa, aggiungendo però ai due punti conquistati anche una partita molto concreta, attenta su ogni pallone e giocata con grande convinzione.

Manca Baldelli, fermato da un problema alla schiena e Fanciullo mischia le carte, mandando subito in campo Rossetti e Napolitano, insieme a Meroi, Rogani e Provvidenza.

L’Ortoetruria studia per tre minuti l’avversaria e poi innesta le marce alte. Napolitano dispensa grande tecnica ed esperienza, Rossetti in penetrazione non trova avversari, Rogani difende su tutto, Meroi imposta a velocità superiore e Provvidenza si conferma tiratore dalle mani educatissime: 30 -16 per l’OrtoEtruria e passo avanti importante per l’equilibrio del match.

Polidori si agita come un ossesso in panchina cercando di scuotere i suoi. Sora decide di affidare moltissime delle proprie conclusioni a Guadagnola, altro tiratore eccellente che si prende un gran numero di tiri, ma la strategia comunque non paga. Il coach locale cambia allora tattica cercando scelte di maggiore rapidità, provando a sfidare gli ospiti sul loro stesso terreno. Fanciullo opta quindi per una difesa maggiormente aggressiva. Entra di Gennaro e per Frisari e soci il cammino diventa più complesso. Sforza e Purplevics tentano di tenere in galleggiamento la squadra, ma Provvidenza risponde con tre bombe che piegano gambe e spirito ai sorani, chiudendo metà gara su un eloquente 56- 32.
Nel terzo quarto l’OrtoEtruria controlla con calma le operazioni. Rossetti raccoglie gli applausi della tribuna con due canestri di grandissima tecnica dall’angolo, Saccomandi fa rifiatare Rogani, mentre Napolitano e di Gennaro ribattono punto su punto alle conclusioni di un buon Galuppi.

Ultima frazione che si apre con due liberi di Toselli, una tripla di Rossetti ed un altra realizzazione a cronometro fermo di Provvidenza che lanciano la Stella Azzurra sul massimo vantaggio (84-53).

Guadagnola però cerca di rendere meno pesante il passivo ed in un paio di minuti insacca quattro canestri da oltre l’arco che comunque obbligano Fanciullo ad un time out dai toni vocali assai elevati. Si riprende con la Stella che torna subito con la testa sul parquet e due penetrazioni di Rossetti e 4 punti di Meroi mettono la parola fine ad una partita che si chiude sul 94-74, con l’ultimo canestro a referto di Gasbarri.

Una Stella brillante e convinta, concentrata dalla palla a due alla sirena finale che ha reso inoffensiva un’avversaria che domenica aveva messo per lunghi tratti dell’incontro la capolista Grottaferrata. Due punti importanti in chiave playoff in attesa delle altre partite in programma nella settima di ritorno. Tra i viterbesi prestazione molto positiva di tutta la squadra con una citazione particolare ad un ottimo Provvidenza, autore di 27 punti. Guadagnola sull’altro fronte il migliore dei suoi.

Prossima gara per l’OrtoEtruria quella di domenica al PalaMalè contro il Pass Roma, prima del trittico terribile che la vedrà opposta, nell’ordine, ad Anzio, Grottaferrata e San Paolo Ostiense, compagini che attualmente occupano i primi tre posti in graduatoria.

SORA 74: Doria, Mazzocchia, Railans 10, Vitale, Frisari 5, Purplevics 6, Galuppi 10, Cohen 3, Guadagnola 31, Castellucci, Sforza 9 Coach: Polidori
STELLA AZZURRA VITERBO 94: Rogani 11, di Gennaro 13, Provvidenza 27, Rossetti 21, Saccomandi, Toselli 2, Meroi 6, Napolitano 12, Gasbarri 2. Coach: Fanciullo Ass.ti: Cardoni e Baleani

Commenta con il tuo account Facebook