VITERBO – Di scena anche quest’anno il Trofeo “Ai confini delle Marche”, manifestazione interamente dedicata alla categoria cadetti (under 16) che si è svolta al palaindoor di Ancona domenica 8 marzo.

 

L’evento si è proposto come un’occasione di confronto tra rappresentative regionali e, al quinto anno di svolgimento, conferma la sua crescita per andare oltre i limiti geografici delle prime edizioni. Stavolta infatti hanno partecipato atleti di ben 14 squadre: Abruzzo, Basilicata, Campania, Emilia-Romagna, Friuli-Venezia Giulia, Lazio, Molise, Puglia, San Marino, Toscana, Trentino, Umbria e Veneto, anche se non tutte al completo, insieme ai padroni di casa delle Marche.

 

Quattro ore di gare ad alta intensità agonistica, dalle 12 alle 16 circa, con un programma molto articolato su piste e pedane del Banca Marche Palas: 60, 200, 600 metri e 60 ostacoli; staffetta 4×200 metri; salto in alto, lungo, triplo e asta; getto del peso; 3000 metri di marcia; tetrathlon. Alla fine è il Veneto ad avere la meglio nella classifica m/f , sopravanzando il Lazio e l’Emilia Romagna appaiate a 228 punti.

 

Della rappresentativa laziale faceva parte la giovanissima (1° anno Cadetta) dell’Atletica Viterbo Benedetta Felici (foto), accompagnata ad Ancona dall’allenatrice Federica Gregori , ha avuto modo di mostrare tutte le sue potenzialità nella specialità che continua a dare a Viterbo grandi soddisfazioni con i suoi atleti.

 

Benedetta è andata molto vicina al suo fresco limite personale classificandosi al 5° posto con la misura di 1,46, dando un utilissimo contributo alla formazione laziale per l’importante podio nazionale a squadre.

Commenta con il tuo account Facebook