VITERBO – “Stamattina navigando sul web mi imbatto casualmente in un articolo: “Il Coni Lazio riunirà il mondo dello sport viterbese martedì 29 novembre alle 17 alla sala Regia del Comune per la consegna delle Benemerenze 2016. Il capoluogo della Tuscia aprirà la serie di appuntamenti che successivamente coinvolgeranno ciascuna provincia della regione. La festa delle onorificenze Coni vedrà sfilare dieci atleti e 14 dirigenti di associazioni sportive che hanno dato lustro allo sport viterbese.”

Vado a leggere con attenzione la lista degli atleti e dei dirigenti invitati e di sicuro manca qualcosa, manca qualcuno, la danza sportiva!

Un po’ stupita ma più che altro sconcertata e amareggiata mi rendo conto ancora una volta che una disciplina sportiva che conta migliaia di tesserati Fids, migliaia di atleti in tutta Italia, è stata totalmente ignorata.

Eppure abbastanza recenti sono i successi ottenuti dagli atleti delle tredici ASA affiliate Fids con sede in provincia di Viterbo, basti pensare alle decine di podi e medaglie guadagnate ai campionati italiani di Rimini, sia nei balli di coppia che nelle danze artistiche e coreografiche.
Citati devono essere inoltre due nomi , Angelo Buzzi e Alessandra Lanzi, fondatori di una delle scuole di ballo di Viterbo, che lo scorso anno si sono aggiudicati il primo posto nelle danze latino americane ai Campionati Mondiali del Lussemburgo.

Ma niente, nessun nome, nessuna convocazione. Davvero un peccato, davvero una grave mancanza, davvero un grande torto è stato fatto alla danza sportiva, che si è vista del tutto ignorata in questa circostanza.

Dov’è stato l’intoppo?

A livello provinciale, a livello regionale o a livello nazionale? Una risposta sicuramente non ci sarà, ma un doveroso appello va fatto alle istituzioni cittadine e al Coni affinché si faccia in modo che non esistano sport di serie A e di serie B”.

Bontà Simona
Presidente Comitato Provinciale FIDS

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email