È stata una notte speciale. Il “Boxing Night Show” ha visto sfilare tanti atleti, cantanti, professionisti e appassionati di tante discipline e sport diversi. Fin dalle 19 e 30 della sera centinaia, poi migliaia di spettatori hanno assistito nell’arena di Cancellieri Cafè a uno spettacolo unico nel suo genere. Uno show impeccabilmente organizzato dallo staff della palestra Invictus Gym del maestro Alessio De Falco e magistralmente condotto dai fratelli Sante e Pietro Paolacci.

L’ANTIPASTO

Sulle note di “Eye of the tiger”, indimenticabile soundtrack di Rocky, i primi a salire sul ring sono i bambini che mostrano davvero tanta passione e dedizione. Al punto che in qualche caso vengono richiamati per l’eccessiva foga: si tratta pur sempre di esibizioni! Charlie e Tonino, poi Federica e Aurora fanno da apripista alla serata. Poi ecco le donne Arianna Faggiani e Sara Liberati, Ruby Muratore e Beatrice Russo e infine ancora Ruby e Giorgia Ridolfi dimostrano che il pugilato non è roba per soli maschi. Non è un caso, evidentemente, che nelle stesse ore a Tokyo Irma Testa conquista una storica medaglia di bronzo alle Olimpiadi. Subito dopo tocca a Giuseppe Peruzzi e Davide Zaganelli, seguiti da Giordano Pane e Danilo Peruzzi che incrociano egregiamente i guantoni. Poi il momento più commovente, il ricordo di Emiliano Moggi e Antonio Fiocca, cui è stato dedicato l’evento con un toccante video e la consegna delle targhe ai familiari. Si passa alle sfide musicali con Azzurra De Carlo che batte con “I’m outta love” di Antastacia il pur bravo Renato Lombroni con “Io canto” di Cocciante. Sul ring salgono poi gli atleti di body building allenati dall’istruttore Sergio Massi: gli affermati Monica Bettosti e Roberto Giliotti sono seguiti dalla ‘new entry’ Roberto Galantuomo. Fisici scolpiti nel marmo, inutile sottolinearlo.

PARLA IL RING

Con i match a contatto leggero si inizia a fare sul serio: Walter Fabianelli (Persevera) ha la meglio su Cristian Coccuzzoli (Team Pucci), mentre Alessio Schinoppi (Invictus Gym), nonostante l’ottimo secondo round di Mirko Cammarano (Lucci Team di Umberto Lucci) si aggiudica il secondo incontro. Lorenzo Rossetti (Invcitus) prevale su Valerio Bazzica (Lucci Team) che in un paio di occasioni perde anche sangue da una ferita. Marco Pace (Cosmo Boxe Tarquinia) è più rapido ed efficace di Stefano Fiorentini (Invictus Gym) che esce sconfitto ma a testa alta. Il giovane Nicolas Plesca (Invictus Gym) dimostra di essere cresciuto tanto negli ultimi anni e sconfigge Patrizio Mascitti (Lucci Team). Luca Ippoliti (Lucci Team) prende il sopravvento nel corso di una sfida molto equilibrata contro Gabriel Mancino (Team Pucci) mentre nel kickboxing Franco Cauteruccio (Mazzocchi) è una furia contro Jonas Oberrauch (Bianconcini). Nel contatto pieno si vedono colpi d’alta scuola con Michele Pietroni (Invictus Gym) che batte Luca Crestani (Bianconcini). Per il kickboxing Alehandro D’Agostino (Agon) prevale in modo netto su Conan Cari (Bianconcini).

SHOW NELLO SHOW

La serata è allietata dalle sfide canore: Emma Bernini, che canta “America” di Gianna Nannini, è battuta all’applausometro da Simonetta Angeli con “Rivoglio la mia vita” di Lighea. Roberto Piombi, che sarà il vincitore della serata, è il più applaudito con “A mano a mano” rispetto a Stefano Cuccodoro con “Morirò da re”.

A bordo ring ci sono anche i campioni Emiliano Marsili e Pasquale Di Silvio, due fenomeni che vengono giustamente omaggiati con targhe ricordo della serata. Sorprendenti ed emozionanti le esibizioni delle ‘piccole stelle’ Noemi, Greta, Alan e Arianna che, abilmente allenate dall’insegnante Lelia De Angelis regalano momenti di grande gioia e divertimento. Grande carica ed energia trasmette poi l’esibizione di cardio boxe di Patrizia Cima e dei suoi atleti, un mix di esercizi aerobici e pugilato che promettono di far perdere peso e modellare il proprio fisico come poche altre discipline riescono a fare.

IL GRAN FINALE

Nel primo match tra professionisti, pesi massimi, Umberto Lucci (Lucci Team) ha dalla sua più esperienza e una tecnica migliore nei confronti del pur coriaceo Niassa “Iron” Cyrille (Senegal Boxe Paradisi) e le fa valere al meglio. Nel secondo Alessio Polici (Lucci Team) parte piano poi sorprende con un gran destro Steve “Floyd” Giresse (Camerun Boxe Paradisi) che non riesce più a riprendersi e va incontro alla sconfitta. Nel terzo e forse più bel match della notte un inarrestabile Mattia Pia (Invictus Gym) si abbatte come un ciclone sul malcapitato Roland “Manny” Chinedu (Camerun Boxe Paradisi) che finisce per ben due volte al tappeto. Quando l’arbitro arriva al fatidico 10 il talento di casa può urlare tutta la sua gioia. A chiudere l’evento sono Giulia Anesini con “Beat it” e Francesca Urbani con “The show must go on”, che musica ragazzi, che nottata!