Il presidente Favero: «Distribuzione capillare grazie alle guardie venatorie»

Immesse 720 lepri nel territorio dell’AtcVt1.

Nei giorni scorsi l’Ambito territoriale di caccia Viterbo 1 ha dato avvio al programma di immissione di lepri riproduttori, che interesserà le località maggiormente idonee di tutti i comuni dell’Atc.

“La distribuzione capillare sul territorio è stata resa possibile grazie alle guardie venatorie volontarie delle associazioni socie dell’Atc – dice il presidente Mauro Favero – alle quali esprimo la nostra gratitudine per l’impegno e la serietà mostrata”.

Venerdì 22 gennaio sono state immesse 720 lepri, in rapporto di 1 maschio e 1 femmina, ed entro febbraio si provvederà a catturare e rilasciare quelle provenienti dall’allevamento seminaturale di Piansano, gestito direttamente dall’Atc.

Sempre entro febbraio verranno immessi anche i fagiani riproduttori, anch’essi nelle aree maggiormente vocate.

Le operazioni di immissione delle lepri, acquistate con i fondi derivanti dai contributi versati da oltre 5mila cacciatori soci dell’Atc, sono state curate e seguite in ogni fase dai consiglieri delegati Andrea Damiani e Andrea Lodovico, unitamente a tutti i componenti della commissione ripopolamento, al tecnico faunistico Riccardo Primi e al medico veterinario Giuseppe Catalini.

Articolo precedenteL’Ospedale Grande degli Infermi è ufficialmente destinato a diventare sede dell’Archivio di Stato di Viterbo
Articolo successivoImpegno Comune per Carbognano: ”Invitiamo domani amici, studenti e cittadini a collegarsi con la pagina Facebook della Comunità Ebraica di Roma”