VITERBO – Bomarzo (in campo femminile) e Real Fabrica di Roma (in campo maschile) vincono la Coppa Provincia di Viterbo di calcio a 5 e conquistano, conseguentemente, il diritto a chiedere il ripescaggio nella categoria superiore con ottime possibilità di farcela, come peraltro è avvenuto negli anni scorsi.

 

Nella finale femminile, match molto equilibrato. Il Bomarzo si impone 3-1 sull’Oratorio Grandori. Primo tempo che si conclude 2-1 a seguito delle reti delle bomarzesi Brugiotti e Cusenza e del rigore messo a segno da Simona Maiola. Secondo tempo assai equilibrato con occasioni da una parte e dall’altra. A pochi minuti dalla fine, la rete di Nicoletta Pancianeschi fissa definitivamente il risultato.

 

In campo maschile, affermazione abbastanza netta dei biancazzurri di De Rossi ai danni del Caprarola calcio a 5. Prima frazione che si chiude sul punteggio di 4-0; nel secondo tempo, i caprolatti provano a rientrare in partita. Il gol di Pecorelli apre uno spiraglio, ma i fabrichesi rimettono ancora la freccia e chiudono senza particolari sofferenze sul 6-2 con i gol di Discepolo, Ciarrocchi, Tranquilli, Stefanelli, Angeletti e Fabrizi (di Di Stefano l’altro gol del Caprarola).

 

“Due belle finali – commenta il delegato provinciale Ermanno Todini – combattute, corrette e ben dirette dagli arbitri Santini e Montalto della sezione di Viterbo. I due match, che si sono giocati a Ronciglione presso gli impianti del centro sportivo Mascarucci, hanno potuto anche godere di una consistente cornice di pubblico. Siamo soddisfatti dell’andamento della stagione e stiamo già lavorando per la prossima con la consapevolezza che il calcio a 5 rappresenta una ricchezza per il movimento calcistico provinciale, che va ulteriormente valorizzata”.

 

Commenta con il tuo account Facebook