VITERBO – Pubblico delle grandi occasioni al palacus di Viterbo. C’è la Virtus Palombara, seconda forza del campionato, squadra imbottita di giocatori di categoria superiore e con in porta quel Maresca che fu anche portiere della nazionale.

 

Dopo un primo tempo di studio abbastanza avaro di emozioni, comunque un palo per parte, nella ripresa si scatena l’inferno: subito in vantaggio i viterbesi con Torres che colpisce da fuori e immediato pari di Kocic con una bella azione personale, poi Piovesan fa doppietta sfruttando due spettacolari giocate di Lopez e porta il risultato sul 3 a 1. L’Active potrebbe incrementare il vantaggio più volte ma sbaglia a tu per tu con Maresca e la paga carissima. Nella seconda parte della ripresa infatti gli ospiti mettono in campo il portiere di movimento e, come nella gara di andata, la tattica non trova la giusta risposta dei ragazzi di Salvicchi che subiscono 3 reti fotocopia.

 

Termina 4 a 3 per gli ospiti. La Virtus Palombara si è dimostrata squadra cinica e concreta, la squadra viterbese ha dimostrato tutto il suo potenziale tecnico ma purtroppo anche le carenze in determinate situazioni tattiche, carenze che dovranno essere risolte per poter puntare in alto. Il pareggio odierno del Lido di Ostia tiene ancora accesa una speranza di disputare i play off, ma sarà necessario vincere le prossime tre gare e sperare in altri passi falsi dei lidensi. L’appuntamento per gli sportivi viterbesi è al 18 Aprile, quando al palacus arriverà la capolista Capitolina Marconi del “mito” Rubei.

Commenta con il tuo account Facebook