ACQUAPENDENTE – La linea Maginot Montecelio porta via un punto. Aquesiani a testa bassa in avanti sin dal primo minuto. Le statistiche parlano di otto palle goal nel primo tempo.

Marini e imprecisione diventano barriera insuperabile per Meacci, Matteo Palombi, Colonnelli e Surber. Unici acuti ospiti davvero poco velleitari con Gubinelli e Sgagna. Le decisioni delle terna arbitrale di annullare nella ripresa per fuori gioco le reti di Mello Corbellini e Surber, mandano su tutte le furie la panchina aquesiana. Mentre l’immenso Marini (di gran lunga il migliore in campo tra gli ospiti) si oppone a Mello Corbellini, Surber, Colonnelli e De Souza. Su due spunti di Cesaro, Barbabella si oppone in bello stile.

L’implacabilità e la freddezza delle statistiche forniscono una vera e propria mazzata agli aquesiani: la salvezza diretta è ancora più lontana. La “forbice distacco” dalla zona salvezza diretta si allarga di due unità: si passa da -5 a -7. “Rispetto alla prova decisamente scadente offerta Domenica scorsa sul campo della Sabina”, sottolinea il Tecnico Broccatelli, “ci siamo ampiamente risollevati. Ben sette nitidissime palle goal nell’arco di novanta minuti sottolineano che la squadra ha ritrovato forza e nerbo. Purtroppo ci portiamo dietro dall’inizio della stagione il problema finalizzazione. Almeno per il momento non basta carattere ed impostazione fluida di manovra per sopperire a questo gap. Ma l’impegno per cercare di migliorare c’e tutto. Non possiamo fare niente contro macroscopiche sviste arbitrali che anche oggi non ci hanno permesso di conquistare punti ossigeno alla classifica. Le scuse dell’assistente di linea al nostro attaccante Mello Corbellini per aver segnalato un fuorigioco inesistente mentre la palla si era infilata in rete non possono sicuramente lenire la delusione per dover competere anche con situazioni da noi non dipendenti”. Rincara la dose il Direttore Sportivo Giuseppe Olimpieri.

“La terna arbitrale ci ha annullato due reti regolari”, sottolinea “ e di questo sono letteralmente imbufalito. Non è possibile sopportare più che la Delegazione regionale AIA spedisca arbitri che si assurgono sempre più a protagonisti invece di leggere con chiarezza e lucidità quello che accade in campo. Al di la di tutto questo oggi pomeriggio ho visto in campo una Vigor in salute. Una squadra in grado di poter esprimere calcio ad ottimi livelli. Purtroppo il problema finalizzazione ci impedisce di conquistare punti pesantissimi”. Imminenti novità anche in merito al futuro Societario, “Con apposito comunicato”, sottolinea Olimpieri, “nella giornata di Martedì 29 comunicheremo il futuro della Vigor. Ci saranno riunioni in serie in questi primi giorni della settimana. Per confrontarci tutti assieme in maniera franca e serena per prendere la decisione più giusta”. Aquesiani di nuovo in campo Domenica 4 Dicembre alle ore 11.00. Avversario di turno al “Martini Marescotti” di Ladispoli (campo in terra battuta) un quotato Usd uscito sorprendentemente sconfitto dal terreno della pericolante ASD Tolfa calcio.

0 POLISPORTIVA VIGOR ACQUAPENDENTE: Barbabella, Laudani, Brizi, Surber, Colonnelli Viviani, Ronca (3° st De Souza), Nuzzo (21° st Coccetti), Meacci, Mello Corbellini, Matteo Palombi. A DISPOSIZIONE: Domenico Palombi, Nardini, Rufo, Monachino Rocchi. ALLENATORE: Broccatelli

0 ASD MONTECELIO 1964: Marini, Antocchi, Salvi (23° st Piantadosi), Valentini, Aguglia, Silvestrini, Cesaro, Sgagna, Federici, Sganga, Gubinelli (6° st Dioletta). A DISPOSIZIONE: Casciotti, Cecili, Romani, Quaresima, Ercolani. ALLENATORE: Cesaro

ARBITRO: Di Matteo di Roma I coadiuvato dagli assistenti Ferrentino di Ostia Lido e Passero di Roma I

NOTE: Ammoniti 32° pt Sgagna (M), 46° st Dioletta (M)

Commenta con il tuo account Facebook