Pietro Brigliozzi

 

MONTEFIASCONE – Una gara bella, molto tirata ed abbastanza sentita dalle due formazioni, anche se, da punti di vista diversi. Il Fiumicino voleva i tre punti per non perdere contatto con la seconda in classifica generale; il Montefiascone voleva i tre punti per scavalcare lo stesso Fiumicino e passare al terzo posto in classifica generale.

 

La squadra locale, però, sembrava meno organizzata nel costruire le azioni d’attacco e quasi inesistente a centro campo, mentre quella ospite garantiva più incisività sui contrasti e più velocità nel recupero palla nelle varie zone del campo. Sotto un cielo coperto, alla presenza di circa cinquanta spettatori,

 

sullo stadio delle Fontanelle dal fondo molto bagnato, per cui molto scivoloso, la gara è scivolata via tenendo sempre gli spettattori sul chi va là per i continui capovolgimenti di fronte con molte azioni da rete costruite ma non segnate da posizioni estremamente favorevoli per le due formazioni. Andiamo per ordine. La prima azione, dopo il fischio d’inizio, faceva prevedere una gara emozionante, allorchè, i locali si presentavano subito in area ospite chiamando l’estremo difensore, Cefariello, ad una parata da campione.

 

Rispondevano gli ospiti con una veloce azione di contropiede che, contrariamente ai locali, concludevano positivamente realizzando la prima rete dell’incontro; si era al secondo minuto di giuoco. Gli ospiti apparivano, comunque meglio disposti in campo e più decisi negli interventi per cui prendevano in mano il centro campo e vincevano quasi tutti i duelli diretti. I locali non ci stavano alla sconfitta e cercavano di spingersi in avanti alla ricerca, del pareggio il prima possibile; cosa che avveniva al decimo, quando, per fallo in area, Crescenzi, assegnava il calcio di rigore alla formazione locale di mister Santucci. Al tiro D’Alessio, palla in rete; uno ad uno, ristabilità la parità. A questo punto, vedendo la mole di azioni da rete che venivano costruite e, parimenti, sprecate da una parte e dall’altra, maggiormente però dai ragazzi di Santucci, si pensava ad una goleada invece nulla di tutto questo; ed al fischio di Crescenzi, che sanciva la conclusione della prima frazione di giuoco, il risultato era fermo sull’uno ad uno.

 

Ritornate le squadre in campo la strategia dei due mister non mutava, per cui la gara imboccava la stessa strada del primo tempo con gli ospiti che, con più decisione, andavano alla ricerca della rete del vantaggio esponendosi ai contropiedi dei locali che difettavano di tiro preciso ed indugiavano troppo sulla velocità dell’azione con prolungato possesso pala che si rivelava di poca utilità, anzi, dava tempo ai ragazzi di mister Negri di recuperare e riassestarsi sulle linee difensive. Il tempo scorreva, le reti non venivano, un certo nervosismo cresceva tra gli atleti per cui la gara iniziava a diventare fallosa così, Crescenzi, distribuiva ammonizioni da una parte e dall’altra fino al ventottesimo quando espelleva, per doppia ammonizione, il terzino Prosperini. In superiorità numerica tutti si aspettavano un Montefiascone più aggressivo e così accadeva, specialmente negli ultimi dieci minuti, quando, i locali hanno assediato l’area nemica ma Belella, in due occasioni, a tu per tu con l’estremo difensore Cefariello, mandava la sfera sul portiere prima ed oltre la traversa dopo, cosa che facevano anche Minciotti, Selvi e Bianchi. Al Montefiascone non è bastata neanche la superiorità numerica per portarsi a casa i tre punti.

 

Mister Santucci; una gara che si poteva vincere, che si poteva perdere. Molta imprecisione nei suoi ragazzi d’attacco?!
Una gara che si doveva vincere ed avevamo le carte in regola per farlo, come loro se avessero realizzato quanche altra rete non avrebbero rubato nulla. Abbiamo costruito molto ma quando la sfortuna ci si mette e dice no è no. Il risultato che avrebbe meglio rispettato l’andamento della gara sarebbe dovuto essere, almeno a mio avviso, un quattro a tre per noi. D’altra parte vince chi segna di più, non abbiamo segnato e senza reti avanti non si va. In questa prima gara dell’anno nuovo la palla proprio non è voluta andare in rete; speriamo in tempi migliori e che, seguito, la fortuna ci sia più propizzia ridandoci ciò che oggi, come in altre occasioni, ci ha tolto.

 

1 Montefiascone: Tranchini; Rubeca, Giraldo; D’Alessio, Gasponi, Turchetti; Guadagno, Chiovelli, Belella, De Grandis, Bianchi. All. Santucci. A disp.: Aiello, Ciatoni, Mastronicola, Patacchini, Geronzi, Minciotti, Silvi.

 

1 Fiumicino: Cefariello; Trapella, Prosperini; Scarpiniti, De Falco, Francinelli; Martini, Moncada, Lo Buono, Di Belardino, Pizzini, All. Negri. A disp.: Greci, Severa, Romeo, Pedone, Stibel, Scalfo, Pevorello.

 

Arbitro: Crescenzi di Viterbo

 

Reti: 2° pt De Falco(F), 10° pt r D’Alessio(M)

 

Commenta con il tuo account Facebook
Print Friendly, PDF & Email