ACQUAPENDENTE – La capolista Virtus e l’inseguitrice Bomarzo si spartiscono equamente la posta in palio al triplice fischio finale della contestatissima-bipartisan giacchetta nera Verdecchia di Ostia Lido. In un catino Boario gelidissimo e con un terreno reso dalla pioggia pesante, ospiti subito in inferiorità numerica.

 

Calistri ferma fallosamente in area Cardellini e và subito a fare la doccia. Ad assurgersi protagonista il bravo portiere Perfetto che devia in angolo il calcio di rigore calciato da Piazzai. Gli strascichi episodio vanno controtendenza le regole del calcio: caricano al massimo gli aquesiani ed impauriscono fino quasi all’immobilità un Bomarzo che vacilla ripetutamente di fronte ad una spinta aquesiana che, onestamente, avrebbe ampiamente meritato la rete del vantaggio. Al 20° ci prova Crisanti: ma il suo colpo di testa finisce di poco alto. Nove minuti dopo ci prova su punizione Cardellini. Ma Perfetto seppur in doppia battuta controlla la sfera. A quattro minuti dalla fine, a provarci è Stabile. Ma la conclusione di testa finisce alta. Per gli ospiti da annotare solo un colpo di testa di poco alto di Carletti.

 

In un secondo tempo costellato più da ammonizioni (ben sei) che da gioco, prima Moretti (conclusione alta) poi Galli (colpo di testa di poco a lato) cercano inutilmente la via del goal. Al 25° il primo dei due episodi principe della gara. Cardellini riceve spalle alla porta palla in area, viene a contatto con un difensore e si trova a terra. L’arbitro concede il calcio di rigore sorbendosi più di una imprecazione tanto dai giocatori bomarzesi quanto dalla calda ma corretta tifoseria ospite che optavano più per una simulazione. Cardelllini dal dischetto non fallisce. Dopo una punizione poco alta di D’Onofrio, secondo episodio fondamentale della gara. L’arbitro concede per l’occasione un penalty agli ospiti sorbendosi questa volta le critiche aquesiane impersonificate soprattutto dal portiere Montagnoli che reputava l’intervento di piede del proprio compagno di squadra nettamente corretto. Al 43° Fratini calcia dal dischetto e impatta la gara. Aquesiani di nuovo in campo Sabato 14 Febbraio alle ore 15.00. Ad attenderli allo Stadio Maremmino di Pescia Romana (manto in erba), una ostica Nuova 2004.

 

1 Virtus Acquapendente: Montagnoli, Serafinelli, Piazzai, Carletti, Pedetta, Marziali, Crisanti, Camilli (4° St Galli), Stabile, Bigerna (13° St Armezzani), Cardellini, Dionisi. A Disposizione: Marconi, Palla, Bozzoni, Crespi. Allenatore: Belli

 

1 Bomarzo: Perfetto, Cocco, Zena, D’onofrio, Calistri, Morucci, Fratini, Pallotta, Carletti, Moretti, Francesconi. A Disposizione: Morbidelli, Sagripanti, Storri, Baldini, Savola, Tatano. Allenatore: Zucchi

 

Arbitro: Verdecchia di Ostia Lido

 

Reti: 28° st Cardellini (VA), 43° st Fratini (BO)

 

Note: Espulso al 2° pt Calistri (BO) per fallo da ultimo uomo. Ammoniti 17° st Armezzani (VA), 22° Carletti (VA), 24° Moretti (BO), 34° Cardellini (VA), 45° Pedetta (VA), 48° Galli (VA)

Commenta con il tuo account Facebook