Conferenza stampa del presidente della Viterbese Marco Arturo Romano sia per i giornalisti che per i tifosi, divisa in due parti, la prima con l’amministratore Capozzoli per dare un quadro sulla situazione generale della società con le iniziative per recuperare i due punti tolti a seguito di un intervento della Covisoc e del suo segretario Giuseppe Casamassima, mentre nella seconda parte è stato presentato ufficialmente il nuovo Direttore Sportivo Carlo Musa.

Il presidente Romano ha esordito affermando che la conferenza è stata convocata allargata ai tifosi che sono stati ringraziati per la correttezza che hanno avuto in un incontro post partita contro il Pescara.

Foto G De Zanet Pres Romano Con Amministratore Capozzoli3OK 667x350

La viterbese – ha detto il presidente Romano – si trova all’ultimo posto in classifica come lo scorso anno ma in questo momento posso affermare che oggi è viva e ce la giocheremo punto su punto partita per partita per la salvezza. Basta chiacchiere su retrocessione e cancellazione della società, certo veniamo da una situazione non brillante con partite perse per errori, ma posso assicurare che il nuovo D.S. ha iniziato una pulizia non indifferente , affrontando anche una fase di mercato travagliata, visti gli errori commessi in precedenza. Ma in questo momento non è il caso di disperarci, abbiamo posto le basi per ricominciare il campionato di C, basterebbero tre vittorie per essere fuori dal pantano, con i recuperi e i nuovi acquisti sicuramente qualche cosa di positivo verrà fuori. Vi anticipo che non è mia intenzione di voler abbandonare la nave, sono stato un presidente sfortunato che si è trovato nel corso della presidenza anche a dover far fronte alle crisi create dalla pandemia. Sulle voci delle trattative per la cessione o l’integrazione di altri soci è vero sono aperte, ci sono diverse cordate interessate , non si può mollare tutto al vento anche perchè in piedi c’è una fidejussione di mezzo milione di euro, staremo particolarmente attenti alle eventuali offerte. Unico vero rammarico è l’ingiustizia che la Covisoc ci ha mollato, ingiustificatamente con scuse non fissate dalle norme”.

Foto G De Zanet Carlo Musa DS Viterbese1OK 667x350

“Pensate – ha proseguito Romano – che la Commissione di Vigilanza sulle Società di Calcio Professionistiche ha travisato un rapporto intercorso tra INPS e Agenzia delle entrate in base alla quale ha decretato i due punti di penalità. Dopo la segnalazione del segretario Giuseppe Casamassima abbiamo liquidato la pratica, però anche scoperto che tal segretario si era premunito di avvertirci dopo che in direzione avevano programmato i due punti di penalità. Ho informato del fatto anche il presidente Gabriele Gravina al quale ho espresso l’intenzione di un ricorso a tutti i livelli verso questa ingiustizia ingiustificabile, senza tralasciare una causa per il danno subito di immagine”.

Si è passati così alla presentazione del D.S. Musa, un giovane attento e dinamico. “Al termine del campionato mancano ancora tredici incontri e società e giocatori sono impegnati a invertire la tendenza negativa che fin qui ha tediato la squadra, onde andare a prenderci la “salvezza”. Abbiamo cercato di fare il massimo possibile – prosegue il Direttore sportivo Carlo Musa – per portare giocatori pronti all’uso. C’è stato l’impegno di gestire le otto partenze compreso Volpicelli. Per quanto concerne Ingegneri farà una prima seduta di allenamento con tutta la squadra, mentre speriamo nel recupero di Ricci per domenica. Ora tutto è sui piedi dei giocatori che dovranno sapientemente orientare la palla verso la porta avversaria”.

Articolo precedenteGIULIO PERINO D’AMELIA DIPINSE NELLA CHIESA DI SANTA MARIA DELLA ROSA A TUSCANIA
Articolo successivoI briganti di terra d’Otranto al ‘Fabrica Festival’