Dopo la non bella prova di Graffignano, il Proceno si ripresenta al pubblico amico deciso a far valere la legge ormai in vigore da inizio campionato e che recita così: “ A Proceno non si passa”.

Nel primo tempo le due squadre si affrontano a viso aperto in una partita sostanzialmente corretta ma maschia. Da segnalare una bella parata del sempre verde Tysserand Mario.

Poi al 38º minuto su punizione pennellata al bacio di Buzzico, stacca di testa Gibril Sanyang ed Esplode la gioia dei tifosi di casa sempre numerosissimi.

 

Nel secondo tempo le due squadre non si risparmiano ed è così che il Blera perviene al pareggio su una colossale dormita della difesa Procenese. Ma gli 11  diretti in panchina dal solo Perini non demordono e pochi minuti dopo su rimessa laterale battuta da Muzzi, stacca imperioso Ambrosini ed insacca all’angolino basso alla sx del portiere ospite. Arrembaggio finale dei giocatori ospiti.

Tysserand ancora lui con una grandissima parata conserva e mette in cassaforte i tre punti. Dopo cinque minuti di interminabile recupero l’arbitro fischia la fine; capitan Cherubini e compagni possono così festeggiare sotto la loro curva.