Giovanni Arena

La Viterbese Castrense, la famiglia Camilli e la città di Viterbo sono un’unica squadra. Ne è convinto il sindaco Giovanni Maria Arena, che nel pomeriggio di ieri ha incontrato un nutrito gruppo di tifosi gialloblu, i quali nei giorni scorsi avevano chiesto un incontro al primo cittadino. “Da parte di questa amministrazione – ha spiegato Arena – c’è tutta la volontà di voler far fronte alle esigenze della Viterbese. Esigenze tecniche e logistiche. C’è poi anche un aspetto più personale, più umano, che riguarda il rapporto tra la città di Viterbo, i tifosi, i giocatori e la dirigenza. Rapporti fuori e dentro il campo da gioco. Rinnovo tutta la nostra stima al presidente della Viterbese Castrense Piero Camilli e mi auguro che continui a guidare quella che ormai è diventata la “sua” squadra, non solo sui pezzi di carta. Per quanto riguarda gli interventi richiesti dalla società, riusciamo a dare una risposta completa e in tempi brevi. Finalmente il prossimo 15 giugno partiranno i lavori per il sintetico del Pilastro, campo che consentirà alla squadra di Camilli di potersi allenare e la cui consegna è prevista a 30/40 giorni. Per quanto riguarda nello specifico lo stadio comunale, poi, entro il mese di giugno sarà ultimata la collocazione dei nuovi seggiolini, previsti dalla vigente normativa. Prima dell’inizio del prossimo campionato sarà messo in funzione il nuovo impianto di irrigazione. Già effettuato invece l’intervento di manutenzione del manto erboso previsto in convenzione. Così come sempre in convenzione è previsto il contributo da parte del Comune di 10mila euro e il pagamento delle utenze per quel che concerne il consumo idrico. Il Comune ha investito e sta investendo somme importanti per la manutenzione dell’”Enrico Rocchi” e gli adeguamenti richiesti. Mi sembra evidente dunque la volontà da parte dell’amministrazione comunale di vedere la nostra squadra crescere e raggiungere ambiziosi obiettivi come quello recentemente conquistato – ha aggiunto il sindaco Arena riferendosi alla Coppa Italia vinta dai gialloblu lo scorso 8 maggio nella finale contro il Monza -. Quest’anno è stata sfiorata una vittoria ancora più ambiziosa, l’accesso alla serie B. Viterbo non vuole rinunciare a questo sogno, che mi auguro possa realizzarsi insieme al presidente Camilli”. Nei giorni scorsi il sindaco Arena ha inviato un invito indirizzato alla squadra e alla dirigenza del club di via della Palazzina. “La città vuole congratularsi ufficialmente con i giocatori che hanno portato in trionfo una bellissima coppa, conquistata sul campo con fatica e sudore. Mi auguro di avere ospite a Palazzo dei Priori “tutta la squadra” al completo, a partire dal presidente Piero Camilli”.