«Serata amara per lo Sporting Club Thule, battuto in casa nel primo derby della stagione da un cinico Real Civita Castellana. Un 2-3 maturato tutto nella ripresa e frutto di un match che non ha lasciato in disparte le emozioni e qualche discriminazione.

Primo tempo dominato dai padroni di casa, costretti a fare i conti, ancor più che con l’avversario, con la tremenda dose di sfortuna: sono infatti ben tre i legni colpiti dagli amaranto-blu, due volte con Floreno ed una con Lelli dalla distanza, in una prima frazione di gioco che termina incredibilmente sullo 0-0.

Nella ripresa accade letteralmente di tutto, con gli ospiti che passano in vantaggio su calcio di punizione e raddoppiano poco dopo sugli sviluppi di un corner. Ma l’orgoglio del Thule è grande ed i ragazzi di mister Bertuccini riescono ad agguantare il pareggio grazie alle reti di Floreno e di capitan Buzzi, prima di capitolare nuovamente con la rete del 2-3 avversario a pochi istanti dal pari. Nei secondi finali, le proteste viterbesi per un episodio dubbio in area di rigore civitonica.

Sconfitta che pesa come un macigno per il Thule, chiamato ora a riordinare le idee e a preparare la trasferta sul campo del Penta Roma, ultimo appuntamento del 2021, nel tentativo di fare punti per migliorare una classifica che a conti fatti non rende affatto giustizia a Buzzi e compagni.»

ASD Sporting Club Thule