MONTEFIASCONE - FIUMICINO 0-2

Con due reti nella prima frazione di giuoco la formazione ospite del Fiumicino 1926 di mister Di Ruocco, sul terreno alquanto allentato dello stadio delle Fontanelle, in una mattinata di sole, con un leggero vento di tramontana, ha liquidato un Montefiascone che, ancora una volta, ha messo in luce la sua poca conoscenza della filosofica del giuoco del calcio, per cui, dalla sua parte, non ha avuto neanche la dea Fortuna.

Giustamente il Fiumicino 1926, era sceso in campo per vincere la gara onde rimanere al secondo posto della classifica; di contro, la formazione locale aveva necessità di almeno qualche punto vista la precaria posizione nella quale si trova in classifica generale, pur considerando il notevole dislivello tecnico tattico tra le due formazioni.

Per i primi venti minuti le due formazioni, al di la di ogni previsione, si sono equivalse sia sotto il profilo tecnico sia per l’impostazione tattica, giuocando quasi in strategia speculare; tocco di palla di prima e lanci lunghi a scavalcare il centro campo, così, nei primi trenta minuti, i pochi spettatori, infreddoliti, dagli spalti, hanno potuto assistere ad una gara piacevole a vedersi, con continui capovolgimenti di fronte e validi interventi dei portieri nel proteggere la loro porta.

Poi il cambio di passo dei locali, praticando un giuoco elaborato, poco concreto, che è diventato fatale per loro, infatti, di lì a poco, al trentaduesimo, su bell’azione manovrata in avanti, con la complicità dell’estremo difensore Bellancanzone, molto indeciso nell’intervenire sulla palla, la formazione ospite del Fiumicino realizzava la rete del vantaggio con un tiro dalla destra, non di estrema potenza ma ben angolato, in diagonale, dell’attaccante Di Meglio.

I locali cercavano di reagire ma la loro incisività, non poi così tanto efficiente, s’infrangeva contro al difesa ospite che con decisione, riconquistata la sfera, prontamente, riforniva la prima linea che, dal centro campo, imbastiva buone azioni fin sotto la porta dell’estremo difensore Bellacanzone conquistando diversi calci d’angolo. Su uno di questi, al quarantaduesimo, Clementucci, approfittando della molta indecisione con la quale Bellacanzone, proprio non al meglio la sua prestazione, interveniva a vuoto sulla palla, proveniente da calcio d’angolo, con un deciso colpo di testa, andava di nuovo a rete, raddoppiando per i suoi. Dopo tre minuti di recupero, tutti al riposo con il Fiumicino in vantaggio per due reti a zero.

All’inizio della ripresa, i locali cercavano di reagire, costruendo buone azioni, portandosi spesso davanti a Molini, che, come in qualche occasione del primo tempo, si esibiva in parate di alto livello, negando la rete alla formazione locale che, tuttavia insisteva nella sua azione d’attacco, ma troppo leziosamente, collezionando così diversi calcio d’angolo ma nulla più.

MONTEFIASCONE - FIUMICINO 0-2 Al ventottresimo, la svolta; su fallo di mano, in area, del difensore centrale ospite, Morano concedeva un calcio di rigore alla formazione locale. Sul dischetto Petroselli che effettuava un tiro molto prevedibile e Moloni, distendendosi sulla sua sinistra, mandava la sfera in calcio d’angolo. I locali insistevano nella loro azione, costruendo altre due belle occasioni ben concluse con tiri adeguati verso Moloni, ma questi, approfittando della buona vena, neutralizzava tutto con interventi di pregio. Un Moroni che è stato il dodicesimo giuocatore in campo.

Al triplice fischio finale di Morano, dopo quattro di recupero, tutti sotto la doccia con i tre punti in tasca al Fiumicino 1926 ed i rimpianti della formazione locale la quale, sicuramente, con più furbizia delle punte poteva portarsi a casa almeno un punto se non tutti e tre e rimane nella sua posizione verso il fondo della classifica generale.

Pietro Brigliozzi

MONTEFIASCONE – FIUMICINO 0-2
Montefiascone: Bellacanzone; Andriambelo, Petroselli; Buratti, Citilica, Balletti; Battisti, Andreoli, Renzi, Medori, Jadama. A disp.: Silvestri, Brachini, Chiarolanza, De Nicola, Favaretto, Pietranera, Rocchetti, Trofim, Brachini Santos. All. E. Centaro
Fiumicino 1926: Moloni; Reale, Di Franco; De Maio, Bove, Giacinti; Clementucci, De Nicolò, Pischedda, Di Meglio, Trimeliti. A disp.: Gattella, Camanni, Rasseni, Cordova, D’Iorio, Munaretto, Centi, Di Fiandra. All. L. Di Ruocco.
Arbitro: sig. Morano(RM2). Ass.ti: Bosco(RM2) e Pellegatta(RM2).
Marcatori: 32°pt Di Meglio(F), 42° pt Clementucci(F).
Note: 28° st Petroselli(M) sbaglia calcio di rigore. Insufficiente la direzione arbitrale.