Settimana d’allenamento iniziata a pieno regime in casa Monterosi. Dopo la bella vittoria in trasferta sul campo del Ponsacco, la squadra di mister D’Antoni è tornata a lavorare da ieri per preparare la delicatissima sfida interna con l’Albalonga, un ulteriore banco di prova contro la seconda della classe per testare forza, maturità e consapevolezza di questo gruppo.
Tra gli inattesi protagonisti di domenica, oltre al debutto in serie D di Guidarelli prodotto interno proveniente dalla Juniores, c’è la prima rete in campionato di Ivan Squerzanti. Il classe ’99 si è fatto trovar pronto nella ripresa firmando il punto del definitivo 4-1 biancorosso: “E’ una piccola soddisfazione personale. Da quando sono arrivato ho lavorato a testa basta, mi sono fatto trovare pronto e spero che capiteranno altre occasioni per mettermi in mostra”.
Mezz’ala, esterno e seconda punta. La sua duttilità permette a mister D’Antoni di poterlo utilizzare i varie zone del campo a seconda della necessità in corso di gara: “Durante questi anni ho avuto la possibilità di essere sfruttato in più ruoli. Per un mister avere a disposizioni giocatori che ti danno determinate caratteristiche in più zone del campo credo che sia importante – prosegue Squerzanti rimasto colpito dalla forza di questo gruppo – C’è la consapevolezza di essere forti ma anche l’umiltà di gestire i vari momenti delle singole partite e del campionato. Abbiamo a disposizione una rosa importante dove tutti possono giocare titolari. Questo fa sì che c’è grande concorrenza anche negli allenamenti che ti permettono di preparare bene la gara”.
C’è tanta concorrenza ma Ivan Squerzanti è pronto a lanciare la sfida alla sua ex squadra Albalonga col quale ha militato due stagioni fa: “Ho vissuto un anno splendido nel quale abbiamo coronato il piccolo sogno di vincere i play off. Loro vengono da dei risultati non proprio positivi ma sono forti con individualità importanti. In casa nostra dobbiamo vincere e riprenderci quei due punti persi col Tuttocuoio. Sarà sicuramente una bella partita”.