Questa mattina, intorno alle ore otto e trenta, i giovani, componenti la prima squadra del Montefiascone calcio, che milita nel campionato regionale di Promozione, sono tornati in campo per l’avvio della preparazione in vista del nuovo campionato duemiladiciannove duemilaventi.

L’intera rosa dei giovani calciatori, agli ordini dei tecnici Gianni Frillici quale preparatore atletico e Enrico Centaro quale allenatore ufficiale, si sono ritrovati presso le strutture calcistiche delle Fontanelle, per dare il via alla preparazione onde essere pronti ad affrontare il prossimo campionato duemiladiciotto/duemiladiciannove nel migliore dei modi sia sotto il profilo atletico che tecnico.

Mentre i ragazzi eseguivano i vari passaggi ginnici, sotto la direzione di Frillici abbiamo scambiato due chiacchiere con mister Centaro, sempre disponibile e cordiale nei suoi rapporti con gli organi di stampa.

Mister Centaro, inizia una nuova avventura e con un gruppo di giovani che fa ben sperare?
Credo che nel prossimo campionato questi ragazzi, ai quali tengo tanto e dopo la loro esperienza maturata nello scorso campionato, sicuramente saranno molto più efficienti, concreti in ogni fase di gioco. Questo è quanto tengo a dire in questi primi minuti di attività preparatoria per affrontare la prossima stagione, ribadendo che la valorizzazione dei nostri giovani, che salgono dalle squadre del vivaio giovanile, è il nostro principale obiettivo; tenendo anche conto che, così facendo, molto probabilmente, risveglieremo il tifo locale e porteremo più spettatori sulle nostre tribune.

Grande attenzione quindi ai ragazzi, prima dei risultati…
Grande attenzione alla valorizzazione del singolo individuo prima, poi la ricerca convinta del risultato positivo, questa è la nostra filosofia, tenendo conto che i positivi risultati non vengono a caso ma sono, principalmente, il frutto di una buona ed accurata valorizzazione del singolo giocatore; non si deve dimenticare che le risorse economiche si ristringono ogni anno di più, per cui, sono convinto, come stiamo facendo già da tempo, che avere un buon vivaio, poter contare sui ragazzi fatti crescere e formati in casa propria è la filosofia che prima o poi dovrà entrare in tutte le società.

C’è stato qualche nuovo inserimento nella rosa dei locali?
Più che un nuovo inserimento dire che che c’è stato il ritorno, e di questo siamo molto lieti, di alcuni elementi già nostri che hanno voluto fare un anno di esperienza altrove. I nuovi arrivati, per ora sono tre: Pietranera dal Civitavecchia, Petroselli dal Corneto Tarquinia e Andreoli dalla Pul Cimini. I rientrati sono Balletti e Bellacanzone, ragazzi molto validi e per questo siamo loro molto grati.

Un suo parere sul nuovo campionato, anche se è certamente prematuro parlarne!
E’ troppo presto per ragionamenti di questo tipo, ma per quanto l’aria tira e per quanto si dice nel settore, il prossimo campionato dovrebbe essere molto più equilibrato rispetto a quello dello scorso anno, per cui si alzerà la quota punti per la salvezza, ci sarà meno divario tra le prime e si abbasserà il punteggio per la vittoria finale.

Il programma di lavoro?
Da oggi in poi saremo tutti i giorni sul campo con una seduta nella mattinata ed una nel pomeriggio, sabato prossimo, dieci agosto, alle diciassette avremo la prima amichevole in casa con la formazione Romeo Monti. Una gara leggera per favorire l’amalgama di gioco del gruppo. Ne avremo un’altra, martedì tredici agosto, sempre alle diciassette, ancora in casa, con la nostra Iuniores onde favorire lo stesso spirito anche con questa nostra formazione che sicuramente lavora sinergicamente con la prima squadra. Avremo poi una terza amichevole, ancora alle diciassette, sempre qui, in casa, con il Corneto Tarquinia e infine l’ultima, il trentuno agosto, con il Tuscania, ancora in casa alle ore diciassette.

Pietro Brigliozzi

Commenta con il tuo account Facebook