Montefiascone - Montalto 0-0

La gara tra il Montefiascone di mister Centaro ed il Montalto di mister Pera, quinta del girone di ritorno del campionato di Promozione laziale che i circa ottanta spettatori hanno potuto vedere dagli spalti dello stadio delle Fontanelle, dal fondo in buone condizioni, in una mattinata dal cielo coperto, con una temperatura mite, è finita sul risultato di parità: zero a zero.

Un pareggio che, se per la formazione di Pera, come lui stesso ha confermato, è pari ad una vittoria, per quella di Centaro vale una sconfitta.

Una gara dalle poche emozioni, tirata e giuocata a viso aperto da tutte e due le formazioni, visto che, per i punti che esse hanno e per il posto che occupano in classifica generale, la si poteva considerare quasi uno spareggio per maggiore tranquillità di classifica. Una gara nella quale il Montalto, rimasto in dieci per l’espulsione di De Bellis al trentesimo del primo tempo, ha retto molto bene per tutto i resto della gara mettendo ancora una volta in piena luce quelle notevoli carenze tecniche e tattiche che il Montefiascone ha sempre dimostrato fin dalle prime gare di questo campionato; il posto di precarietà che occupa in classifica ne è la più chiara dimostrazione.

Il Montalto, sicuramente ha giuocato meglio sia in velocità che in determinazione, rimasto in inferiorità numerica ha stretto i denti, specialmente nel secondo tempo, ha badato solo a difendersi erigendo un vero e proprio muro davanti al proprio portiere, reagendo con veloci contropiedi; se una squadra doveva vincere, sinceramente, sarebbe dovuta essere proprio la formazione ospite.

Il Montefiascone, pur in superiorità numerica per un terzo del primo tempo e tutto il secondo non ha mai tirato in porta, ad eccezione di un calcio d’angolo, sul finire della gara, quando ha colpito una traversa; ma la fortuna aiuta gli audaci, recita un vecchio adagio, e di audacia, in questa gara, come in tante altre, il Montefiascone, tentando di provocare la sorte, non l’ha mai tirata fuori.

Mister Centaro ha effettuato una lunga serie di sostituzioni, ma quando un collettivo, è lento, prevedibile, poco incisivo, che spreca importanti calci piazzati, ipotizzati favorevoli, che disperde la concretezza delle azioni d’attacco in mille passaggi inutili, spesso negativi con perdita di palla, nel quale vi sono tanti palleggiatori e nessun uomo concreto che viaggia velocemente e, senza troppe fronzoli, tira in porta da ogni posizione nello spazio dell’area di rigore, non è che servano a molto ne sono idonee alla positiva soluzione della gara; e quì nascono molti interrogativi che, per rispetto di tutti, specialmente dei ragazzi in campo che danno tutto, per ora, li lasciamo nel cassetto, ma, certamente, verrà il tempo di esaminarle più approfonditamente.

Pietro Brigliozzi

Montefiascone: Silvestri; Andriambelo, Petroselli; Jadama, Citilica, Balletti; Battisti, Andreoli, Trofim, Medori, Pietranera. A disp.: Bellacanzone, Brachino, Brachini Santos, Capoccia, Chiarolanza, De Nicola, Favaretto, Renzi, Rocchetti. All. Enrico Centaro.
Montalto: Rosciani, Di Leva, Famà; Nita Dragos, Terzigni, Chiaranda; Fanari; Coulbilaly, Serafini, Pricob, De Bellis. A disp.: Priori, Sabatini, De Luca, Tomassini, Bordi, Soriano, Mancini. All. Stefano Pera
Arbitro: Marco Antonuccio(RM1), Ass.ti: De Salazar(RM1), Ricci(RM2).
Note: Buona la direzione arbitrale. 30° pt. espulso De Bellis (Mto); al 43° st Il medico Busà(M).