La gara, ultima del campionato Iuniores Regionali, tra la formazione locale di mister Crisostomi e quella romana del Savio di mister Grande, che si è disputata sullo Stadio delle Fontanelle, dal fondo in buone condizioni, in un pomeriggio dal cielo velato ed una temperatura mite, alla presenza di circa cento spettatori, è finita con un pari, per due a due, il quale, specialmente per il modo con cui si è maturato, sta molto stretto ai locali ed è un punto prezioso per la formazione ospite.

I ragazzi di mister Crisostomi dovevano vincere a tutti i costi per evitare i play out, mentre il Savio, dall’altro del suo terzo posto in classifica generale, non aveva nulla da perdere o da guadagnare; qualunque risultato sarebbe stato buono anche se, per amor di prestigio, la vittoria non gli sarebbe dispiaciuta.

Su questi postulati la gara ha avuto un avvio brillante per i ragazzi di Crisostomi e, all’ottavo, sono passati in vantaggio con Battisti. Realizzata la rete, assumendo una tattica sbagliata, anziché insistere in avanti alla ricerca della seconda rete, si sono limitati a controllare la gara, pur non avendone le qualità sia tecniche personali che una grande visione di gioco globale, per cui, hanno subito per tutto il resto del primo tempo la forte pressione degli ospiti, i quali, sul finire, su concessione da parte del direttore di gara di un rigore non del tutto chiaro, sono pervenuti al pareggio. Tutti al riposo sull’uno ad uno.

Al ritorno in campo, per la seconda frazione di gioco, dopo la buona strigliata ricevuta da mister Crisostomi negli spogliatoi, i locali riprendevano a giocare e, dopo pochi minuti, al terzo, passavano di nuovo in vantaggio con Battisti; al quinto, ancora su bell’azione d’attacco, potevano pervenire alla terza rete che avrebbe chiuso al gara se, Chiarolanza, trovatosi a tu per tu con l’estremo difensore Mancini, con un tiro tutto da dimenticare, non avesse fatto finire la sfera sul portiere.

Gli ospiti riprendevano in mano il gioco e la gara s’incanalava sui binari del primo tempo, con un Montefiascone in difesa senza avere quelle buone capacità difensive necessarie ed il Savio proiettato in avanti creando diverse azioni da rete davanti a Chicca, che, dopo qualche buona parata, al quarantatreesimo, capitolava di nuovo, su tiro di Canthor.

Un Montefiascone che ha buttato all’aria il punteggio pieno con una prestazione ricca di leziosità personali e poca concretezza sia a centro campo che in attacco. Un Montefiascone che ora si trova a giocare, ancora in casa per i play out, sabato prossimo, contro la formazione romana del Time Sport Garbatella, con una sola opzione: Vincere.

Pietro Brigliozzi

MONTEFIASCONE – SAVIO 2-2
Montefiascone: Chicca; Pietroni, Citilica; Cenani, Filoni, Sarnacchioli; Battisti, Moscetti, Medori, Lupi,Chiarolanza. A disp.: Bonifazi, Vittori, Selvi, Viglianisi, Capoccia, Trofim, Di Luigi, Buratti, Rocchetti. All. Crisostomi.
Savio: Mancini; De Cato, Galassini; Fabeni, Di Gregorio, Ilari; Spinelli, Olufemi, Canthor, Iannoni, Ferrante. A disp.: Grussu, Rizzo, Grippa, Podda, De Masi. All. Grande.
Arbitro: Sig. L. Guida di C.vecchia
Marcatori: 8° pt Medori(M), 42° pt r. Iannoni(S), 3° st Battisti(M),43° st Canthor(S).
Note: Espulsi i due allenatori. Arbitraggio insufficiente.