Nella foto Bambini Paolo e Picchiotti Davide

Dopo la delusione di Piansano, i ragazzi di mister Carrafa e Perini si ripresentano al pubblico amico determinati a conquistare l’ennesima vittoria.

Pronti via – scrive Luciano Luciani – e il Proceno va subito in vantaggio con una gran bel tiro di Ousmane che da 28/30 metri beffa il portiere ospite colpevolmente troppo fuori porta.

I ragazzi del presidente Roberto Rossi controllano agevolmente il match e al 32 esimo prevengono al raddoppio con una deviazione sotto misura di testa di capitan Cherubini che fa esplodere i suoi fan numerosissimi in tribuna.

Nella ripresa é Gibril che fa sussultare i cuori dei tifosi di casa con una deviazione che va a colpire il suo palo a Tysserand battuto.

Ma la dea bendata veste oggi i colori gialloblù. Così si arriva al 75 esimo quando Ousmane mette il ghiaccio alla partita con un tocco in diagonale che batte per la terza volta il portiere del Collevecchio e fa risuonare per l’ottava volta su otto il grido solenne “A Proceno non si passa”.
Buono l’arbitraggio.

Proceno batte Collevecchio 3-0