SAN LORENZO NUOVO – E’ presto per parlare di ultima spiaggia, ma per San Lorenzo Nuovo e Santa Marinella il match di domenica è un appuntamento da non fallire per tornare in carreggiata dopo i recenti ko. In casa gialloblu, la squadra tutto sommato sta bene ed è in crescita.

Mister Goretti e la dirigenza non hanno fatto drammi dopo la sconfitta interna contro il Fiumicino, giunta in una domenica storta dove la squadra, a detta del dg Baccelloni nel dopo gara, “non è scesa in campo”. E allora per dimenticare in fretta questo incidente di percorso, Montepaone e compagni devono battere i tirrenici di Michele Zeoli, impresa non facile ma possibile. Goretti aveva chiesto più cattiveria sotto porta, perché il San Lorenzo è squadra che ha un’idea di calcio ben precisa e crea tanto.

La palla adesso passa ai giocatori, tutti tecnicamente all’altezza del prossimo avversario. Un avversario che ha 2 punti in meno del club di Natalini e che arriva allo scontro diretto con lo stesso numero di reti fatte e subite dal San Lorenzo Nuovo, 6 e 6, ma con una gara da recuperare. L’appuntamento è domenica mattina al campo Astolfi di Santa Severa, con fischio d’inizio previsto alle ore 11.00.

Commenta con il tuo account Facebook